Come fare una certificazione energetica

ace attestato certificazione energetica

La certificazione energetica va data ad un certificatore, ovvero una persona che ha le competenze per eseguirla. Al certificatore si dovranno fornire i documenti di cui abbiamo fatto cenno precedentemente comprese quelle che identificano lavori come la sostituzione della caldaia, dei termosifoni o l’installazione di pannelli solari etc. Il certificatore deve eseguire un sopralluogo all’immobile valutandone ogni sua parte.

Vengono analizzate le mura, il tetto, la presenza di infissi di recente installazione o di vecchia generazione e di riscaldamento e ogni cosa abbia a che fare con la dispersione di calore. Grazie all’analisi dell’esperto che analizzerà tutti questi dati, verrà redatta la storia dell’immobile e grazie ai dati raccolti sarà possibile dare una valutazione energetica affidabile e realistica.

Nel caso in cui l’appartamento faccia parte di un condominio, si potrà fare richiesta della documentazione direttamente all’amministratore di tutto quello che concerne l’impianto di riscaldamento, comprese le manutenzioni ordinarie e straordinarie. Il costo di una certificazione energetica è generalmente intorno ai 250 euro anche se si possono trovare offerte molto più basse; è consigliabile affidarsi comunque a professionisti che sappiano fare il lavoro bene.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.