Vai al contenuto

Bonus condizionatori 2022: come funziona, domanda

 

Bonus condizionatori 2022: come funziona, domanda

 

La fine dell’inverno è il momento ideale per pensare all’installazione di un impianto di condizionamento o alla sostituzione di quello vecchio.

La Legge di Bilancio 2022 ha prorogato il bonus condizionatori, l’agevolazione fiscale dal 50% al 65% per l’acquisto di un condizionatore o la sostituzione del vecchio, con un modello a risparmio energetico. Si può richiedere il bonus fino a dicembre 2022, senza limiti Isee.

Cosa fare per ottenere il bonus condizionatori?

Cosa fare per ottenere il bonus condizionatori?

 

Per ottenere l’agevolazione non è necessario eseguire lavori di ristrutturazione. Il bonus, infatti, può rientrare non solo nella ristrutturazione al 110% e nel bonus mobili se non si effettuano lavori, ma anche nell’ecobonus. Requisito indispensabile è che il condizionatore deve garantire un risparmio energetico certificato dall’installatore o dal produttore.

Diversa l’agevolazione erogata. Se il bonus dovesse rientrare nel “bonus mobili”, sarà pari al 50%; se rientrasse nella misura ecobonus, sarà pari al 65%. In quest’ultimo caso, inoltre, il nuovo condizionatore dovrà appartenere alla classe energetica A+++ ed avere una pompa di calore per garantire la climatizzazione anche in inverno.

Chi può richiedere il bonus condizionatori?

Chi può richiedere il bonus condizionatori?

 

Possono usufruire del bonus i proprietari di immobili o chi ha diritto di godimento sull’immobile, in cui verrà installato il condizionatore, siano essi persone fisiche, esercenti di attività commerciali, società, enti pubblici e privati, condomini.

Il rimborso verrà elargito in fase di dichiarazione dei redditi, con la presentazione del modello 730 o del modello Unico e coprirà anche le spese di trasporto e di montaggio; con uno sconto immediato in fattura, in fase di acquisto; con detrazione fiscale ceduta a soggetti autorizzati o all’impresa che ha effettuato i lavori, nel caso di ecobonus.

Chi usufruirà del bonus condizionatori 2022 è tenuto a dare comunicazione all’Enea, l’agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, specificando i lavori effettuati e certificando il risparmio energetico ottenuto con i nuovi condizionatori. La domanda dev’essere compilata sul sito dell’Enea, entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi