Vai al contenuto

Come sistemare un bagno per disabili e anziani

 

 bagno comodo

 

Può capitare ad un certo punto della storia di una famiglia, di dover ospitare e accudire una persona anziana. Nella maggior parte dei casi si tratta di un’ospitalità a lungo termine. Ed è opportuno che la casa accolga il nuovo arrivato, tenendo conto delle sue esigenze.

Lo stesso discorso vale se in casa viviamo con un disabile. Una delle difficoltà maggiori incontrate da queste persone, è connessa agli spostamenti e alla loro limitata mobilità all’interno dell’abitazione.

La casa deve quindi essere disposta in modo tale da facilitare l’indipendenza dell’anziano o del disabile, che così si sentirà meno un peso per gli altri membri che vivono con lui. Tra le tante incombenze quotidiane, andare in bagno per queste persone, può essere molto insidioso.

Dobbiamo infatti evitare che in bagno vi siano dei pericoli, che possono portare a cadute accidentali o ad altri inconvenienti. L’ambiente deve essere comodo, pratico e fruibile. Una delle difficoltà maggiori è quella di lavarsi. I piatti doccia tradizionali o addirittura le vasche da bagno, non sono adatte per chi non si muove agevolmente o è costretto sulla sedia a rotelle.

Cosa bisogna fare per adattare un bagno all’uso di un disabile?

 vasca da bagno per anziani

 

In questo caso esistono dei sanitari appositi, che permettono di entrare e mettersi anche seduti. Si evita così il rischio di scivolare. Le manopole e i rubinetti sono più facili da utilizzare. Vengono azionati tirando in una sola direzione.

Se la persona è in grado di stare in piedi sotto la doccia, anche da sola, preoccupiamoci della superficie scivolosa. E’ preferibile applicare delle strisce antiscivolo e dei tappeti fuori la doccia, dove si possono poggiare i piedi appena usciti.

Anche queste piccole accortezze miglioreranno il grado di sicurezza dell’ambiente. Per garantire la manovra degli apparecchi che aiutano il disabile nei movimenti, prestate particolare attenzione agli spazi.

Progettare un bagno per disabili: a cosa prestare attenzione

 bagno per disabili

 

Sarebbe opportuno lasciare dello spazio utile vicino al water e al bidè per esempio. Mentre per il lavabo è preferibile l’accostamento frontale. Per questo motivo i sanitari devono essere scelti con cura.

I lavabi non dovrebbero avere la colonna con sifone, ma essere incassati al muro. I w.c. e i bidè sono più pratici se sospesi a parete. Per consentire di sedersi senza pericoli, prevedete anche dei maniglioni o corrimano tra un sanitario e l’altro.

Tutte le indicazioni fornite vi aiuteranno ad allestire uno spazio adatto a persone con ridotta capacità motoria e sensoriale. L’ambiente sarà accogliente e funzionale. Ciò garantirà l’adeguata privacy e comodità a chi necessità solo di qualche piccola attenzione in più.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi