Vai al contenuto

Come sistemare e tenere ordinato lo sgabuzzino

 

 

Avere uno sgabuzzino in casa è essenziale. E’ il posto dove vengono riposti gli oggetti che non si usano tutti i giorni, come per esempio (in assenza di vetrine in casa) i piatti del servizio buono. Oppure i piccoli elettrodomestici come la gelateria o lo spremiagrumi, che vengono tirati fuori solo in alcuni periodi dell’anno.

Lo sgabuzzino è anche il posto dove si mette la tavola da stiro, l’aspirapolvere e la scala. Non avere uno sgabuzzino significa ritrovarsi queste cose perennemente in giro per casa o peggio ancora “nascoste” dietro qualche porta.

Di solito lo sgabuzzino è una mini-stanza a sé, che viene adibita ad armadio. La si può ricavare in un sottoscala oppure in una rientranza abbastanza grande della casa. C’è chi, in fase di ristrutturazione, progetta uno spazio apposito per lo sgabuzzino, consapevole della sua enorme utilità.

Tuttavia, per evitare che lo sgabuzzino diventi una sorta di “camera degli orrori” dove buttare dentro alla rinfusa gli oggetti che ci capitano sotto mano, è bene che si presti molta attenzione alla sua organizzazione interna. L’ordine vi aiuterà anche a trovare le cose immediatamente.

Come mettere in ordine il ripostiglio?

 

L’ambiente deve essere facile da pulire e sistemare. Deve avere gli oggetti riposti e ben sistemati in modo da sfruttare a pieno tutto lo spazio. Deve essere funzionale e anche, se vogliamo, esteticamente bello da vedere. Ecco allora qualche consiglio per un sgabuzzino sempre in ottimo stato.

Se avete uno spazio stretto ma molto alto, allora sarebbe opportuno sfruttare al massimo lo spazio in verticale aiutandovi con delle mensole che arrivano sino al soffitto. Ovviamene sui ripiani più alti mettete gli oggetti che usate di meno, come le scatole dei ricordi, gli album di fotografie, la scatola degli abiti di carnevale o gli accessori per le decorazioni natalizie.

Aiutatevi con dei contenitori trasparenti e delle etichette, così da sapere cosa contiene ogni scatola. Se siete abituati a fare delle “scorte” per esempio di detersivi o di alimenti come pasta, olio o pelati, assicuratevi di metterli sui ripiani più bassi, che sono più a portata di mano.

Come organizzare al meglio la dispensa?

 

Divideteli per categoria. Non mettete vicini tra loro i detersivi per la casa o per l’igiene personale con i pacchi della pasta. Cercate di non riempire eccessivamente lo spazio a disposizione, rischiereste di stipare e basta: lo sgabuzzino perderebbe la sua funzione di praticità.

Sfruttate anche lo spazio dietro l’anta che chiude lo sgabuzzino. Potete metterci dei ganci per appendervi le scope, lo spazzolone e la paletta. Se non avete una porta, chiudete almeno visivamente l’area adibita a sgabuzzino con una tenda. È importante che vi sia anche un ordine visivo.

In commercio ormai vi sono molte soluzioni pratiche per sfruttare al massimo gli spazi: scomparti a diversi livelli, cassetti scorrevoli, scatole etichettate, cestini appesi a parete o sulla porta. Ogni cosa al suo posto e il vostro sgabuzzino sarà impeccabile.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi