Vai al contenuto

Casa “stampata in 3D” in 24 ore per 4000 dollari

 

casa stampata in 3d

 

Come si può costruire una casa velocemente ma soprattutto economicamente senza spendere tanto capitale? Questo problema è il principale dubbio che ha chi, nei paesi in via di sviluppo deve realizzare numerose abitazioni in poco tempo. ICON è una start-up statunitense che ha risposto al problema.

Vulcan è una stampante 2d enorme che riesce a costruire fino a 75 metri quadrati di casa in 12-24 ore (a seconda della dimensione). La stampante in questione ha la forma di un carroponte mobile in versione miniaturizzata. Il suo getto di cemento viene realizzato con precisione millimetrica, in grado di costruire i vari muri, seguendo le istruzioni del controller digitale.

Questo primo esempio che notiamo nelle foto nel corso dell’articolo è stato realizzato, sempre da ICON, ad Austin, in Texas, e verrà utilizzato dalla stessa azienda come sede nonché quartier generale per verificarne l’abitabilità a lungo andare.

L’obiettivo di ICON è proporre questo progetto per realizzare case economiche in zone sottosviluppate come Haiti, El Salvador e la Bolivia dove tuttora tante persone vivono in difficoltà e in un evidente stato di povertà.

Svelata la prima casa al mondo completamente stampata in 3D

casa stampata in 3d di notte

 

Si stima che nel mondo ci siano circa 1.2 miliardi di persone che non dispongono di una casa adeguata alle minime condizioni di sanità e esigenze di vita. Ciò che ICON propone è la costruzione di una casa con 10.000 dollari. Questa scelta, se optata in larga scala, potrebbe abbattere il costo per casa di soli 4.000 euro.

IL progetto di ICON è realizzato in collaborazione con New Story, un’organizzazione no profit per la realizzazione di case e abitazioni in paesi in via di sviluppo. I pro della stampa di una casa, anziché della costruzione non sono solo relativi all’economia monetaria ma anche a quella ambientale.

Difatti costruire una casa in questo modo non produrrebbe rifiuti (o pochissimi) e il risparmio energetico è decine di volte maggiore. Se non risultano disponibili soluzioni prefabbricate a buon costo, come la già discussa M.A.DI , la casa ICON potrebbe essere l’alternativa migliore.

casa stampata in 3d interni

 

La casa di ICON misura 60 metri quadrati, e costa meno di 4.000 dollari

casa stampata in 3d particolare

 

Come citato nel video promozionale del progetto di ICON e NewStory:”1 miliardo di persone non hanno accesso ad un’adatta abitazione per le esigenze di vita, e due compagnie hanno sistemato il problema della mancanza di case nel mondo, costruendo case in meno di 24 ore, intere famiglie che vivono in situazioni disagiate e non sicure potranno avere la loro casa”.

E ancora: “La tecnologia di costruzione dell’azienda è atta a rivoluzionare l’edilizia delle case”. “La prima comunità di case (stampate in 3d, ndr) sarà stampata ad El Salvador e successive saranno le altre località di intervento”.

Sicuramente possiamo dire che questo è un grande passo avanti per la tecnologia ma soprattutto per la solidarietà in questa società quanto mai chiusa in se stessa, ed è un passo avanti che cerca di chiudere quelle buche che per tanti anni sono state scavate dall’ipocrisia di coloro che hanno sfruttato tutti questi territori a loro piacimento.

casa stampata in 3d collage

 

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi