Permesso di costruire più veloce: in vigore il nuovo silenzio assenso

permessi edili

Il silenzio-assenso, in pratica, consiste nel procedere al tipo di lavoro di cui si è richiesto il permesso senza dover attendere una risposta favorevole o contraria. Ovviamente la si può attuare solo dopo aver atteso i 30 giorni previsti dalla nuova normativa. Sono davvero pochi giorni se si pensa alle lungaggini a cui sono stati sottoposti i cantieri fino a questo momento.

Il silenzio assenso può essere utilizzato anche nei contesti edili in cui entra in gioco la tutela ambientale, in tutti quei progetti in cui viene toccato il paesaggio o il territorio ma anche i beni culturali. In questo caso il limite di risposta delle amministrazioni si allunga fino a 90 giorni. Le amministrazioni dovranno quindi accelerare le pratiche e la loro verifica per evitare che vengano aperti cantieri senza effettivo sopralluogo.

Il cittadino, non solo le aziende edili, che intende avviare dei lavori dovrà comunque fare domanda, ove richiesto, alle varie aree competenti come le Asl ed i Vigili del Fuoco, ma dovrà aspettare un tempo limitato e poi procedere con i lavori. Molto spesso capitava che i progetti e le relative richieste finivano in fondo ad una pila di carte senza essere mai valutati e senza, quindi, poter avviare i cantieri.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *