Vai al contenuto

Affitto breve: come funziona?

     

    Affitto breve: come funziona?

     

    Sono sempre di più le persone che ricercano e che scelgono questa formula per le trascorrere le proprie vacanze. L’affitto breve, che spesso presenta margini di risparmio notevoli rispetto a una struttura ricettiva, è in continua crescita. Ma quali sono le caratteristiche e cosa comporta contrarre questo tipo di accordo?

    Affitto breve: la normativa

    Affitto breve: la normativa

     

    Come dice la definizione stessa, la prima caratteristica che questo tipo di contratti devono assicurare è il limite temporale della durata, che non dovrà superare i 30 giorni. Ecco perché la registrazione presso l’Agenzia delle Entrate non è obbligatoria, ma è sufficiente una semplice comunicazione.

    Questa modalità può essere utilizzata solo da persone fisiche, non da persone o società giuridiche; quindi, non è obbligatorio dover aprire la partita IVA. L’alloggio affittato deve avere una finalità abitativa, e non commerciale, e deve essere sul suolo italiano. Gli unici servizi che si possono fornire sono il Wifi e le pulizie, quindi non si possono servire i pasti o fare da guida turistica.

    Le imposte: l‘affitto breve è regolamentato, sotto il profilo fiscale, dall’applicazione di un’imposta del 21% sul reditto conseguente alla locazione, la cosiddetta cedolare secca. Il conduttore non può essere una figura diversa dalla persona fisica, mentre è prevista la figura dell’intermediario sia prima che durante e dopo l’inizio del rapporto. 

    Categoria catastale: non tutti gli immobili possono essere destinati all’affitto breve, ma solo quelli che, per destinazione, risultino ad uso residenziale (A1/A11). 

    Attenzione alle disposizioni comunali. Il proprietario di una casa o di una stanza che andrà ad essere interessata dalla formula dell’affitto breve dovrà informare da subito il locatario del pagamento della tassa di soggiorno. L’importo varierà  a seconda di quanto previsto dal Comune di pertinenza.

    I vantaggi dell’affitto breve

    I vantaggi dell'affitto breve

     

    Non ci sono solo doveri, ovviamente. Visto che la maggior parte delle prenotazioni avviene online, i pagamenti sono garantiti, perché i futuri inquilini dovranno pagare il canone prima del loro arrivo. Si evitano così tutti i problemi legati a morosità e conseguenti sfratti.

    Gli affitti brevi sono presi sempre più in considerazione dai proprietari in quanto statisticamente permettono di guadagnare in media circa il 50% in più rispetto a una classica locazione di lungo periodo.

    Inoltre, si ha una maggiore flessibilità per quanto riguarda l’uso della propria abitazione: si può anche decidere di non affittare la casa per un certo periodo, qualora lo si desiderasse. I continui via vai di persone offrono la possibilità di controllare più spesso l’abitazione, e di intervenire in caso di guasti.

    Come arredare la casa per l’affitto breve

    Come arredare la casa per l'affitto breve

     

    Un appartamento per l’affitto breve deve avere alcuni requisiti: deve essere dotato di tutti gli accessori per il soggiorno, dal servizio di biancheria alle posate, degli elettrodomestici di base, come il forno, la lavatrice, la lavastoviglie, il condizionatore e, se vuoi rendere felici i tuoi ospiti, di un kit di benvenuto: shampoo, bagnoschiuma, olio, sale, pepe e il necessario per fare la colazione i primi giorni.

    Lato arredamento per affittare casa si deve predisporla cercando di valorizzare ogni ambiente, arredandola con gusto, anche con un piccolo budget: puoi donare un tocco di vivacità all’ambiente inserendo alcuni elementi di arredo (quadri, stampe, cuscini colorati ecc).

    Se non ti senti a tuo agio e non hai idea di come arredare la tua casa puoi fare affidamento ad un professionista, un homestager, che ti aiuterà a valorizzare l’appartamento con soluzioni e arredi con lo stile che preferisci. L’homestaging ha l’obiettivo di ridefinire i colori e gli arredamenti mettendo in primo piano la funzionalità con un occhio ad una migliore funzionalità della casa.

    Iscriviti alla newsletter di Casafan

    Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

    Contenuti Premium

    Update con gli ultimi trend

    Cancellati quando vuoi