Vai al contenuto

Una mini casetta davvero particolare costruita per dispetto

 

Mortlake Spite House

 

Si chiama “Montlake Spite House” che letteralmente significa “La casa del dispetto” ed è una delle case più piccole che si siano mai viste, sicuramente la più piccola della sua città. Misura solo 152 centimetri e si trova a Seattle negli Stati Uniti.

La Spite House sorge su un piccolissimo lotto di terreno, incastrato all’interno di altre tenute private. La sua storia, che risale al 1925 è davvero particolare e testimonia quanto l’astio tra vicini non abbia né tempo né paese di origine.

Il nome singolare di questa abitazione è dovuto infatti al modo in cui la casa è nata. L’architetto che l’ha progettata, l’avrebbe pensata per fare un dispetto ad un vicino che voleva acquistare il suo piccolo pezzo di terreno ad un prezzo irrisorio.

Il lotto della Spite House è davvero minuscolo e nessuno avrebbe pensato di farci uscire addirittura un’abitazione. Eppure il suo proprietario offesosi per l’offerta così bassa ricevuta dal vicino, decise di metterci una casa, completa di tutto.

Montlake Spite House èuna casa bizzarra, perché la storia che c’è dietro l’origine del suo nome è davvero assurda

la piccola "casa del dispetto"

 

Egli intendeva dimostrare che il terreno avrebbe meritato un’offerta migliore. Davvero suscettibile! La struttura costruita misura 4 metri nel suo lato più stretto e nonostante ciò l’architetto è riuscito a farci entrare due camere da letto, due saloni, due bagni e una cucina. Il tutto su due piani.

All’esterno è previsto anche un piccolo giardino completo di barbecue e area attrezzata. Il progetto è stato reso possibile grazie alla particolare forma trapezoidale del lotto di terreno. Infatti la casa risulta essere asimmetrica e per questo alcune stanze sono più piccole di altre, ma nel complesso c’è tutto.

Il lato stretto misura 4 metri, mentre quello più lungo 16, per un totale di 259 metri quadrati. La casa si struttura su due livelli. Un’idea del genere ha attirato l’attenzione del mercato immobiliare e la casa è stata valutata per 140 mila dollari nel 1996 e negli ultimi anni rivenduta a 520 mila dollari.

In totale la superficie misura 259 metri quadrati e si struttura su due livelli dove sono stati ricavati due camere da letto matrimoniali, due salotti, due bagni e una cucina

vivere in una piccola casa

 

Davvero uno smacco per l’antico vicino, che forse pensava di ingrandire il suo giardino con quel fazzoletto di terra. L’attuale proprietaria sembra essere molto fiera della sua piccola abitazione, dichiarando che in realtà essa è molto funzionale.

Solo la cucina è un po’ troppo stretta, tanto che non si può aprire completamente il forno ma ci si deve mettere un po’ di lato se si vuole controllare la cottura dei cibi.

Ma anche questo piccolo limite di spazio non sembra dispiacere alla signora Lisa Horton, che invece è stata molto contenta del suo acquisto. E siamo certi che col trascorrere del tempo, la villetta nata per un gioco un po’ perverso, acquisterà sempre più valore e rimarrà negli anni il monito a mantenere buoni rapporti col vicinato.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi