Vai al contenuto

Arredare un vecchio cottage in stile svedese per un mix d’eleganza

 

stile svedese

 

Trasferirsi in una casa di campagna è il sogno di tante persone ormai. La maggior parte delle città europee sono infatti diventate così affollate, rumorose e piene di traffico, che ci si sente sempre più soffocati.

Questo sembra non essere solo un problema delle grandi metropoli. A sorpresa anche la tranquilla Svezia non è da meno. Può capitare anche lì di abbandonare un piccolo appartamento in centro, per trasferirsi fuori città.

È stato il caso di un designer svedese, che ha deciso di lasciare la città di Malmo per la tranquilla località, un po’ fuori mano, di Falsterbo. La scelta è caduta su un vecchio cottage un po’ usurato dagli anni e dalle intemperie, che ha talmente affascinato la famiglia, da essere scelto come loro nuova casa.

Certo c’è stato bisogno di una buona ristrutturazione. Ma quello che ne è venuto fuori è davvero originale. La scelta di fondo è stata quella di mantenere la suddivisione degli spazi originali, così come il grosso della struttura, per invece giocare con gli arredi interni e con i colori.

Esempi di arredamento di interni di case svedesi

poltrona ghost

 

Immersa in un’ambiente di altri tempi, il cottage ha assunto una veste moderna e chic, che si è adattata bene allo stile di vita dei nuovi giovani inquilini. Il parquet in faggio chiaro, è quello originale. Solo qualche ritocco.

I muri sono stati dipinti di un colore bianco gesso, per dare più luminosità agli ambienti. Nell’area dedicata al relax e alla lettura, una sola parete è stata dipinta di un color cioccolato. L’effetto finale è davvero accogliente.

Quasi tutti gli elementi di arredo sono ricercatissimi e di design. La poltrona dell’angolo relax, è firmata Paola Navone per Gervasoni, mentre la lampada a soffitto sospesa, è della serie “Akari” di Isamu Noguchi.

Eleganza e semplicità in un vecchio casale in stile svedese

hanna werning wall paper

 

A completare l’area, un tappeto color nocciola a pelo lungo, adattissimo ai freddi climi invernali del luogo. Tutta la zona living è dominata dalla luce che entra dai finestroni, completamente privi di tendaggi.

La zona pranzo è anch’essa interamente in bianco e anche qui la grande finestra la fa da padrona. Ci si può affacciare sulla verde campagna intorno e non ci son altri colori a disturbare la sinfonia che ci propone la natura. Solo le sedie in stile shaker, sono di un color nero scuro, per dare carattere all’ambiente.

Nella camera da letto patronale ci si è sbizzarriti di più, scegliendo una carta da parati floreale, della serie “Animal Flower” di Hanna Werning. Insieme ad altri accessori d’epoca, da un effetto originale davvero. La scelta è stata vincente: tradizione e modernità. Un mix che accontenta tutti e che non stanca mai.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi