Vai al contenuto

Potare le piante: come e quando per averle sane e rigogliose

 

Potare le piante: come e quando per averle sane e rigogliose

 

Potare le piante è utile non solo per farle crescere più belle, ma anche per renderle più forti in caso di attacchi da parassiti. Tuttavia è importante sapere che la potatura va fatta in un dato periodo dell’anno e in un determinato modo. 

Quando potare le piante

Come vedremo nei prossimi paragrafi, ogni tipologia di pianta deve essere potata in un determinato periodo, tuttavia in linea generale è consigliabile potare durante il cosiddetto “riposo vegetativo“, ovvero da ottobre a novembre; in questo modo le piante avranno tutto il tempo necessario per rinvigorirsi in vista dei mesi primaverili, ossia quando avviene la fioritura. Oltre a ciò, durante l’autunno le possibilità che la pianta possa prendere malattie o funghi sono molto scarse. 

Nello specifico: 

  • Inverno: si tratta del periodo ideale per potare piante già datate e poco vigorose;
  • Primavera: durante questi mesi si possono potare le piante giovani o comunque quelle che necessitano un taglio considerevole;
  • Estate: in questa stagione si possono potare tutte quelle piante che sono già completamente fiorite o di notevoli dimensioni;
  • Autunno: come visto nel paragrafo precedente, si tratta del cosiddetto “riposo vegetativo”. 

Come potare le piante 

Come potare le piante 

 

Le modalità con cui eseguire la potatura sono molteplici, ciononostante tutte hanno un unico fine: rendere la pianta più forte. Si può scegliere tra tre tecniche e ognuna di esse deve essere applicata a seconda della pianta:

  • Sbocciolare: ideale per le piante che presentano fiori secchi. In questo caso è necessario utilizzare un coltello tagliente che consenta di eliminare tutta la parte secca; 
  • Spuntare: i rami lunghi e secchi vengono tagliati per irrobustire la pianta; se quest’ultima sta fiorendo, è necessario aspettare che termini il processo. Per eseguirla è necessario utilizzare una forbice da potatura e tagliare 2/3 dei rami;
  • Cimare: utilizzando un coltellino, le piante con molte foglie vengono alleggerite e così cresceranno in maniera uniforme. In questo caso è necessario dare un taglio netto, in modo tale da accelerarne la ramificazione.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi