Vai al contenuto

Il melograno: tutti i segreti per coltivarlo in giardino e in vaso

 

il frutto del melograno

 

Il frutto del melograno è tipico della stagione autunnale e tra un po’ comincerete a trovarlo sul banco del fruttivendolo perché matura a partire dal mese di ottobre. La pianta del melograno non è molto grande e per questo può essere facilmente coltivata a casa, in giardino oppure sul balcone in vaso.

Non teme le alte temperature e si adatta bene sia al caldo estivo che al freddo dell’inverno. Non raggiunge i 5-6 metri di altezza, quindi potete facilmente trovarle un posto sulla veranda di casa o in un bel vaso in balcone.

Questo è il periodo migliore per avviarne la coltivazione. La pianta ha bisogno di un terreno fresco e ben drenato: il ristagno dell’acqua nel vaso infatti la danneggia. Non datele tanta acqua. Al massimo una o due volte alla settimana.

Il melograno non teme anche brevi periodi completamente senz’acqua. Quindi non vi preoccupate se non riuscite ad annaffiarlo con costanza. Poi quando arriva la primavera, ricordate di concimare il terreno per preparare il frutto all stagione estiva. A fine inverno, tra gennaio e marzo, potate la pianta, rimuovendo i rami secchi.

Come coltivare la pianta di melograno in vaso?

i fiori della pianta di melograno

 

Fate attenzione però a non togliere dai rami la parte finale dove intravedete i fiori. Spunteranno a primavera. In questo periodo è bene anche proteggere la pianta, in quanto è vero che non teme eccessivamente il freddo, ma è altrettanto vero che il forte vento o la pioggia o addirittura la grandine, possono danneggiarla.

Scegliete per lei un angolo riparato e abbastanza luminoso: il melograno non ama l’ombra. Appena vedete i frutti, potete già iniziare a raccoglierli. Non c’è bisogno che siano proprio maturi. Continueranno a maturare anche dopo.

Il frutto del melograno è tra i più ricchi di antiossidanti, che aiutano a contrastare l’azione dei radicali liberi. Aiutano il nostro organismo a mantenersi in salute e a prevenire l’invecchiamento precoce. Inoltre il frutto è ricco di vitamina A, vitamina C, vitamina E e vitamine del gruppo B. In autunno il suo contenuto di preziose vitamine ci aiuta a prevenire i malanni di stagione e a rafforzare l’organismo.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi