Vai al contenuto

Guida alla coltivazione dei girasoli

     

    Guida alla coltivazione dei girasoli

     

    Questi fiori dall’inconfondibile bellezza lasciano spazio alla stagione più allegra e colorata: l’estate

    I girasoli infatti ricordano i raggi del sole e sono l’emblema di gioia e e di vivacità, ma anche di una “nuova vita”: ogni sera al tramonto, infatti, questo fiore si abbassa verso la terra, per poi sbocciare nuovamente all’alba, seguendo il sole. Questo suo comportamento simboleggia un nuovo inizio; la nascita di una nuova vita.

    Questo raggiante fiore è molto semplice da coltivare, anche per chi non ha il pollice verde. Dopo il gelo invernale, quando il terreno lentamente inizia a scaldarsi, possiamo prepararci per piantare i semi. Infatti, generalmente, il periodo più adatto per la coltivazione è la primavera

    Prima di piantare i vostri semi, però, è meglio assicurarsi che il terreno si sia scaldato e sia abbastanza morbido per poter permettere ai vostri fiori di crescere in piena salute. 

    Come coltivare i girasoli per decorare l’orto o il giardino

    giardino

     

    Pe una sana semina in vaso, bisogna innanzi tutto aver cura di scegliere un vaso capiente di 15-20 cm di diametro. Coprite il fondo con uno strato di palline d’argilla e il resto con del terriccio, fino al raggiungimento dei tre centimetri dal bordo. Dopo di che create una fossetta per inserire i semi di girasole (circa 3 semi) coprendoli con la quantità di terriccio necessaria. Infine con uno spruzzino inumidite il terriccio, senza bagnarlo eccessivamente. 

    E’ consigliabile non esporre al sole diretto il vaso per i primi periodi, fino a quando la pianta non si sarà sviluppata almeno di 15 cm. 

    Se siete in possesso di un ampio giardino, naturalmente potete seminare le piante direttamente in terra. Il procedimento è simile a quello in vaso; basta ricordarsi di piantarli ad una profondità di almeno 3 centimetri e con un pò di distanziamento tra loro. 

    Ricordate di annaffiare spesso il girasole, almeno ogni due giorni, sia la mattina che la sera; oltre al sole ha bisogno di acqua per essere vigoroso e splendente.

    Iscriviti alla newsletter di Casafan

    Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

    Contenuti Premium

    Update con gli ultimi trend

    Cancellati quando vuoi