Vai al contenuto

Le case pigna, a forma di uovo, nel cuore delle Alpi

     

    casa pigna dietro

     

    Nel cuore delle Alpi, la catena montuosa più elegante, maestosa ed importante d’Europa, sono state realizzate delle case innovative. Le case progettate dall’architetto Claudio Beltrame con Luca Beltrame e Gabriele Pascutti sono speciali perché a forma di Pigna, da qui il loro nome “Pigna”. Il progetto delle case pigna nasce nei pressi di Udine, al confine con Austria e Slovenia nei boschi di Malborghetto.

    L’idea nacque nel 2014 come partecipazione di un concorso di architettura ma oggi è diventata realtà e realizzazione del sogno di molti di noi. Una splendida casetta, immersa nei boschi e che con i boschi si sposa perfettamente, essendo frutto degli stessi. Le case pigna misurano 70 metri quadrati ed è sospesa tra due alberi a 10 metri d’altezza.

    La struttura portante è alta circa 8 metri e larga sui 6. L’edificio è quindi a forma di pigna, realizzato con l’utilizzo di pannelli di legno XLAM, i quali possiedono la caratteristica di essere incollati ortogonalmente (ad X) tra loro. Così facendo garantiscono qualità portanti e anche statiche.

    L’estensione della casa in altezza è su 3 piani, di cui il 1° ed il 2° possono essere raggiunti con scale esterne. Tutti e tre comunque possono essere raggiunti con scala interna.

    L’originale casa sull’albero è sospesa tra due alberi nei boschi di Malborghetto

    case pigna innevate

     

    Il primo piano delle case pigna, situato ad altezza 2,5 metri dal terreno, ci concede una vista panoramica a 360° sulle nostre splendide Alpi. Salendo di altitudine ci troveremo al secondo piano, dotato di cucina, servizi, angolo cottura e un salottino per rimanere a contatto con la natura rimanendo all’interno della casa, grazie ad una vetrata e balconcino (come sottolineano gli stessi architetti).

    Al terzo piano delle case pigna infine, vi è la zona notte, adibita tale grazie ad un letto matrimoniale. Nella stanza vi è un vetro panoramico che permette, durante la notte, di osservare il cielo stellato, e di giorno di svegliarsi con uno dei più bei panorami del globo.

    Ovviamente la struttura è la prima in Italia con queste caratteristiche, e cerca di ricreare il legame tra l’uomo e la natura, estraniandoci dalla frenetica quotidianità. Inoltre è ambasciatrice dell‘eco turismo. Infatti il soggiorno in queste innovative abitazioni ha un impatto minimo, quasi nullo, sulla natura.

    case pigna fronte

     

    Gli ospiti possono godere di un impagabile cielo stellato dal lucernario

    case pigna notte

     

    Le case pigna sono strutture prive di fondazioni ma, al contempo, vantano un’ineguagliabile stabilità, grazie al contributo dei pini su cui regge. Le radici dei pini sono quindi le fondazioni delle case pigna.

    Questi rifugi, meta da sogno per le vacanze di ogni avventuriero, non sono solo luogo vacanziero per rigenerarsi, ma anche un viaggio all’interno delle Alpi, alla scoperta dei suoni, degli odori e dei panorami della natura, i quali garantiscono l’unicità dell’esperienza.

    Infine, come sottolineano gli architetti, Pigna non è progettata unicamente come rifugio per l’essere umano, ma si propone anche come elemento naturale, in grado di mimetizzarsi con l’ambiente circostante, frutto degli stessi pini che da sempre abitano i boschi alpini.

    struttura case pigna

     

    Iscriviti alla newsletter di Casafan

    Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

    Contenuti Premium

    Update con gli ultimi trend

    Cancellati quando vuoi