Vai al contenuto

Una casa sempre in ordine con il metodo Konmari

 

Una casa sempre in ordine con il metodo Konmari

 

Gli armadi sono sempre stipati di vestiti ed accessori di abbigliamento e lo spazio sembra non bastare mai. Spesso disordinati, gli armadi mettono sempre in difficoltà per trovare l’abito o la cinta che ci servono.

Ci mettono a dura prova e le soluzioni che pensiamo potrebbero essere drastiche o addirittura inutile. Non serve buttare i vestiti per avere più spazio e più ordine, serve un metodo per mantenere l’ordine ed avere sempre tutto a portata di occhio.

Marie Kondo è una guru dell’armadio in ordine e con il suo metodo, chiamato Konmari, riesce a dare un senso a questo mobile spesso caotico e frustrante.

Marie ha scritto un libro che è diventata la bibbia dell’ordine ed è stato un enorme successo in tutto il mondo e sopratutto in Giappone.

Marie Kondo, le 10 regole per riordinare la casa e la vita

metodo konmari

 

Il metodo Konmari non si applica esclusivamente al nostro armadio ma è assolutamente perfetto per riuscire a tenere casa sempre in ordine e funzionale.

Nel suo libro l’autrice giapponese condivide il suo metodo che promette di aiutare le persone a tenere in ordine casa nel tempo e soprattutto promette di cambiare il comportamento individuale che consente di tenere a posto.

Il suo metodo lo si può riassumere in 10 punti fondamentali e per tutti noi che siamo dei disordinati cronici sapere questi punti potrebbe cambiarci la vita.

Come tenere in ordine la casa con tutte le cose al posto giusto in poco spazio?

ordine con Marie Kondo

 

Il primo punto è che l’ordine va eseguito tutto in una volta e ogni 6 mesi va rivalutato. Chissà se può bastare una sola volta e se l’ordine può durare così a lungo.

Il secondo punto è: l’eccesso ed il superfluo non sono consentiti e vanno buttate tutte quelle cose che non ci emozionano; il terzo punto: prima di buttare qualche cosa ci si deve soffermare sul motivo per cui si sta affrontando questo metodo e sul tipo di vita che si vuole.

Il quarto punto prende in considerazione l’importanza di ciò che si tiene e non di ciò che si butta. Quinto punto: quando si inizia a fare ordine non si deve partire da una stanza ma si deve ragionare per genere e per categoria. Le categorie sono i libri, i vestiti o il cibo.

Una casa in ordine e pulita grazie al metodo KonMari

come tenere in ordine

 

Sesto punto: l’atto di mettere in ordine non deve essere un’azione quotidiana ma deve rimanere un gesto che si fa solo raramente. Il settimo punto si allaccia al quinto; ogni genere e categoria deve avere un suo luogo e gli va dedicato uno spazio apposito all’interno della casa senza dover per forza usare scatole o contenitori.

L’ottavo punto è forse quello più complesso per molte donne perchè indica di svuotare la borsa ogni giorno ed eliminare le cose superflue.

Il nono punto è legato sempre al quinto, ovvero la categorizzazione delle cose e suggerisce di fare una selezione sistemando tutto sul pavimento in modo da avere tutto a vista. Il decimo punto dice di non buttare mai ciò che ci è stato regalato perchè sarebbe una forma di insulto per chi ha pensato a voi.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi