Vai al contenuto

Come riparare parquet danneggiati?

 

 pavimento in parquet

 

Il pavimento in parquet è intramontabile. Si rivela sempre una scelta giusta sia per le case più rustiche che per quelle in stile moderno. Qualsiasi colore di legno si prediliga, se di buona fattura, l’effetto finale è garantito.

Il parquet è un ottimo isolante termico. D’inverno gli ambienti manterranno di più il calore del riscaldamento e nei mesi più caldi con qualche accortezza, si potrà combattere il fastidio dell’afa più facilmente.

Ma il parquet è anche croce e delizia della casa! Seppure incanto per gli occhi, le attenzioni che questo tipo di pavimento richiede sono assai di più rispetto a quelle di una piastrella tradizionale. Bisogna essere pronti.

Innanzitutto parliamo della pulizia. La delicatezza del legno, richiede l’uso di detergenti delicati, non troppo aggressivi. E poi vi è la necessità di periodici interventi di manutenzione, per il ripristino dell’originaria copertura in cera.

Come recuperare il parquet rovinato?

sostituire lastre parquet

 

Purtroppo non sempre gli accorgimenti che prendiamo, ci preservano da alcuni incidenti domestici, che provocano danni irreversibili ad una o più lastre del legno. Bastano poche scalfitture profonde per rovinare l’estetica di tutta la pavimentazione.

E allora come correre ai ripari? Innanzitutto non con il fai da te. Sarebbe opportuno chiedere l’aiuto di uno specialista. Nella maggior parte dei casi basterà intervenire sulla singola porzione di legno rovinata.

Non c’è bisogno di trattare l’intera superficie, ma solo la singola lastra compromessa. Con molta accuratezza, il tecnico dovrà fare in modo di togliere la lastra danneggiata, sollevandola con attenzione, facendo leva sulla parte centrale.

Come riportare a nuovo il parquet?

 listone parquet

 

In questo modo eviterà di danneggiare le lastre adiacenti che non devono essere rimosse. Una volta alzato, il listone dovrà essere staccato lungo le giunture. Dopo averlo estratto, si procederà al restauro della parte danneggiata.

È consigliabile recarsi da un falegname o presso un centro specializzato, accertandosi che il trattamento non alteri il colore originario. Se il listello non si può recuperare, bisognerà cercarne uno simile per fattura e colorazione.

Se proprio non si trova un colore che fa al caso nostro, ci vengono in soccorso le tinture per il legno. Una volta tagliata la nuova lastra a misura, la si dovrà riposizionare correttamente in sede e il gioco è fatto!

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi