Vai al contenuto

Come conservare i cibi anche senza il frigorifero

 

 cibi fresci

 

Gli elettrodomestici sono stati una grande invenzione. Se ascoltiamo i racconti delle nonne, rabbrividiamo quando descrivono il lavaggio dei panni che veniva fatto a mano. La lavatrice ha in effetti cambiato radicalmente la vita a molte donne.

Altrettanto possiamo dire del frigorifero. Conservare i cibi in frigo consente di ridurre gli sprechi e specialmente di non far rovinare le provviste. Eppure molti cibi si possono preservare, anche senza l’ausilio del frigorifero.

Bastano piccoli stratagemmi facili ed economici. Quando non si aveva il frigorifero si riusciva comunque a conservare i cibi che quotidianamente servivano per preparare i pasti. E paradossalmente, si sprecava anche di meno.

Bastano pochi accorgimenti. Se acquistiamo un piede di lattuga o dell’insalatina a taglio, consigliamo di toglierla immediatamente dall’involucro in plastica. Avvolgiamola con della carta da cucina o con dei tovaglioli.

Come tenere al fresco il cibo senza frigorifero?

cesto di frutta

 

Serviranno ad evitare che si formi la condensa e l’umidità verrà subito assorbita. Se al supermercato acquistiamo dei pomodori non ancora maturi, basterà metterli insieme alla frutta. Matureranno più velocemente.

Al contrario se sono già belli rossi, riponiamoli in un luogo fresco, ancora legati al grappolo e con il picciolo rivolto verso l’alto. Anche le banane possono essere comprate non ancora del tutto mature. Del resto, per farle arrivare a destinazione sui banchi del mercato, vengono raccolte ancora verdi.

Se avvolgiamo un po’ di carta stagnola attorno alle due estremità, eviteremo che la banana annerisca. Al contrario dei pomodori, è consigliabile non tenere le banane tutte insieme nel casco, ma separarle.

Esistono diversi modi per mantenere i cibi e le bevande fresche più a lungo

conservare l'aglio

 

Una curiosità che riguarda le cipolle. Le cipolle possono durare anche otto mesi, a patto che le riponiamo all’interno di collant puliti, separate le une dalle altre e appese in un luogo buio. Lo stesso vale per l’aglio. Mai metterlo in frigorifero. Continuerebbe a germogliare. Come la cipolla, riporlo in un luogo buio e asciutto.

Meglio se in cantina. Passiamo poi alla verdura. Gli asparagi si conservano bene in una ciotola piena d’acqua. Possono rimanervi fino ad una settimana dopo l’acquisto, a patto che si cambi l’acqua almeno una volta al giorno. I broccoli non devono stare troppo all’aria, altrimenti perdono le loro sostanze nutritive e si deteriorano.

Basterà avvolgerli con la carta d’alluminio per isolarli dal contatto con l’ossigeno. Infine i funghi. E’ consigliabile riporli in un sacchetto di carta e non di plastica. Si eviterà in questo modo la formazione di muffe. Insomma, con qualche piccolo accorgimento non è difficile conservare il cibo e fare a meno del frigorifero, anche se fosse solo per brevi periodi.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi