Vai al contenuto

Il significato della camera da letto classica

 

camera da letto classica

 

La camera da letto classica è davvero una tra le migliori scelte che si possono compiere in termini di arredamento e stile della casa. È una bellissima soluzione perché concilia davvero tanti e diversi gusti. C’è chi sceglie la camera da letto classica perché innamorato del passato o delle tradizioni, chi la preferisce in termini di eleganza oppure chi la predilige perché gli conferisce una sensazione di sicurezza e solidità.

Le camere da letto sono luoghi densi di significato, un esempio lo possiamo trarre da una storia di alcuni ragazzi umbri, per l’esattezza del borgo chiamato Narni. Questo paesino è stato inoltre fonte d’ispirazione per la stesura de “Le cronache di Narnia“.

I giovani precedentemente citati, avevano l’abitudine di calarsi con le corde sulle rocce che sorreggono il paese, situato per l’appunto su un’altura. Un giorno, girovagando per queste grotte i ragazzi trovarono dell’altro.

Attraverso queste grotte i ragazzi scovarono stanze, affreschi e numerose porte murate. Quelle porte furono tutte abbattute a colpi di piccone eccetto una, che chiudeva la stanza di due abitanti del tempo. Nel giro di poco tempo quella che sembrava esser stata una piccola scoperta, si è rivelata una rivoluzione storiografica.

Camere da letto classiche: come scegliere materiali e colori

camera da letto classica legno

 

Tra i numerosi affreschi che venivano continuamente restaurati dopo la scoperta i ragazzi sono riusciti a trovare una scritta che li ha condotti alla verità: Sant’Uffizio. Ebbene sì, girando per le biblioteche del mondo, dall’Archivio segreto del Vaticano, del Santo Uffizio e del Trinity College di Dublino, i ragazzi hanno capito di aver riportato alla luce una cappella dominicana, una sala di tortura e celle della Santa Inquisizione.

Queste stanze e luoghi erano fino ad allora sconosciuti alla storiografia ufficiale. Un aiuto particolare è arrivato da un documento, in cui c’era specificato un processo svoltosi in quelle stanze segrete. C’erano descrizioni e piantine del luogo.

Nel documento ritrovato, una delle parole più presenti è proprio arredi, anche se non avrebbe avuto molto senso arredare quei luoghi, destinati alla prigionia e alla tortura. Come specificato nel documento stesso, anche le sale di tortura erano arredate.

Camera da letto in stile classico: idee e consigli per rinnovarla

camera da letto classica rosa

 

Che senso aveva arredare questi luoghi? Chissà. Fatto sta che dietro la porta murata mai abbattuta ci hanno abitato due persone (ai tempi del ritrovamento) e che dopo tutto quello che le pareti “hanno visto” continua a ospitare e a far addormentare delle persone, portandosi con s’è tutta questa agghiacciante storia.

Questa camera tutt’ora, arredata come arredata, porta con sé tutta la storia antecedente e anche se non può parlare, infonde un atmosfera di certo non allegra.

Ed è così che ogni nostra camera da letto prende una determinata atmosfera, un’atmosfera che infondo gli passiamo noi, con le nostre emozioni, e questo significato rimane nel tempo, e lo percepisce solo chi sa ciò che si è vissuto lì.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi