Vai al contenuto

Scegliere la moquette adatta per la camera da letto: spunti e idee

 

moquette rossa in camera

 

Non è vero che la moquette è passata di moda. Ancora oggi, come negli anni Ottanta molte persone decidono di impiegarla in alcune stanze della propria casa. E’ il caso della camera da letto.

La moquette infatti crea un’atmosfera calda e accogliente. Attutisce tutti i rumori e rende tutto ovattato e silenzioso. Quale posto migliore di una camera da letto? Qui ci si rifugia a fine giornata, alla ricerca di relax e riposo assoluto.

In camera da letto ci si spoglia appena rientrati dalla giornata di lavoro e pensate che tepore nelle fredde serate d’inverno poggiare i piedi nudi direttamente a contato con un enorme tappeto di moquette.

I vantaggi di avere la moquette in camera da letto sono molti. Crea un ambiente silenzioso e tranquillo. Con la moquette non dovete temere di svegliare nessuno se vi vestite in camera e camminate con i tacchi.

Come scegliere la moquette da mettere in camera da letto?

moquette a pelo lungo

 

La superficie è felpata e garantisce la giusta intimità. E’ confortevole al tatto, soffice e mai fredda. L’isolamento acustico e termico è assicurato. Quindi alla fine della stagione invernale registrerete anche un risparmio sulla bolletta per il riscaldamento di circa un 10%.

Ma quale tipo di moquette scegliere per la camera da letto? In commercio ve ne sono di molti tipi: agugliata o frisè, a pelo lungo o corto, in tessuto o in fibre sintetiche. La scelta dipende per lo più dal gusto personale del cliente perché tra l’uno e l’altro tipo, la differenza non è poi molta.

La moquette che non sembra mai passare di moda è quella a pelo lungo, la cosiddetta shaggy. Affondare il piede nudo tra i lunghi filamenti di questa moquette è una coccola assicurata. Vi è poi la tipologia bouclé che somiglia al modello shaggy, ma con un pelo leggermente più corto e ricurvo.

Moquette per la camera da letto: perché sceglierla

moquette a pelo corto

 

Si ottiene comunque lo stesso effetto di morbidezza avvolgente. Per la camera da letto le meno indicate sono le moquette agugliate, robuste e compatte, che vengono messe per lo più in ambienti più trafficati come gli uffici e le sale conferenze.

Si tratta di moquette da battaglia, che tengono bene lo sporco e l’usura e al tempo stesso danno quell’effetto ovattato e raccolto indicato per gli ambienti di lavoro che fungono anche da rappresentanza. Per quanto riguarda invece il colore, anche qui la scelta è del tutto personale.

Un colore non troppo chiaro è più facile da mantenere pulito perché un po’ nasconde eventuali ombrature. Tenete presente che la moquette può essere aspirata anche tutti i giorni, ma per il lavaggio dovete usare una macchina particolare che spesso viene noleggiata. Non è di certo un rivestimento da questo punto di vista, pratico come un pavimento normale.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi