Vai al contenuto

Fai-da-te: come ricavare un ripostiglio in camera da letto

 

scarpe messe nel ripostiglio in camera da letto

 

Siete stufi di avere le scarpe sempre in giro per la camera da letto? Oppure non sapete più dove riporre giacche e giacconi invernali perché il vostro armadio non è sufficientemente capiente? Allora se avete una camera da letto abbastanza grande, potete progettare di ridurla un po’ a favore di un ripostiglio, che vi servirà a riporre gli oggetti che utilizzate tutti i giorni ma che non volete più vedere in giro per la stanza.

Scegliete un angolo della stanza privo di finestre. Il ripostiglio infatti sarà illuminato all’interno da una semplice luce artificiale e non dovrete sacrificare alcuna delle vostre finestre. Il ripostiglio dovrà essere ovviamente costruito con una struttura fissa, che può essere in muratura oppure in cartongesso.

Questo dipende essenzialmente se state ristrutturando casa e quindi siete in piena fase di lavori oppure se l’esigenza di ricavare un angolo-ripostiglio è venuta con il tempo e non volete crearvi dei disagi inutili con cemento e mattoni.

In entrambi i casi, vi consigliamo di inserire l’intelaiatura per una porta-scrigno. La porta scorrevole nel muro vi occuperà meno spazio e sfrutterete al massimo la parete del vano. Tenete presente che la porta di accesso al ripostiglio deve avere davanti a sé abbastanza spazio. Oppure se il ripostiglio é in un sottotetto come quelli della mansarda, optate per ante piú basse e cassetti.

Dove ricavare un ripostiglio in camera da letto?

ripostiglio in cartongesso con cassetti

 

Se volete riporre una scala oppure una scatola ingombrante, dovrete muovervi agevolmente per la stanza e far entrare per la porta del ripostiglio l’oggetto voluminoso. Posizionate quindi il passaggio non a ridosso di un armadio o di un mobile.

Meglio se vicino ad una parete libera oppure subito accanto al letto. Vi toccherà sacrificare un comodino! Una volta tirata su la parete e creato la piccola risega per il nuovo vano, procedete a tinteggiare la parete appena fatta.

Potete optare per lo stesso colore della stanza oppure sbizzarrirvi e scegliere un altro colore, se non avete intenzione di rifare tutto l’ambiente. Attenzione allo spessore della parete del ripostiglio. Se avete utilizzato del cartongesso oppure avete previsto il telaio per una porta a scrigno, non mettete quadri troppo pesanti che richiedono chiodi lunghi.

Quanto deve essere grande un ripostiglio in camera da letto?

ripostiglio in camera da letto

 

Peggio ancora, non appendete mensole o altri mobili che necessitano di essere assicurati alla parete, perché la nuova struttura che avete creato non è in grado di sorreggere praticamente alcun peso. Fatto questo preoccupatevi di organizzare l’interno del ripostiglio.

La scelta migliore è quella di addossare ad una parete interna una scaffalatura che arrivi sino al soffitto. Questa potete ancorarla alla parete della stanza e non vi creerà problemi. Gli scaffali vi sembreranno una manna dal cielo.

Potete riporvi contenitori e scatole di ogni genere. Meglio lasciare la parte opposta agli scaffali libera, per mettere la tavola da stiro ed eventualmente la scopa elettrica. Una volta chiusa la porta scorrevole starete tranquilli che nessuno più sorprenderà la vostra camera da letto in disordine.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi