Vai al contenuto

Come arredare una casa e spendere poco?

La casa è un luogo che parla di voi, un rifugio che vi accoglie con le forme e i colori che più amate. Il primo pensiero, dopo averla acquistata, è come riuscire ad arredarla in modo da renderla tanto più somigliante al mondo che vi rappresenta, senza spendere cifre proibitive, e senza trasformare la gioia in preoccupazione per i costi da affrontare.

Arredare casa con poco, senza rinunciare allo stile

 

Arredare casa con poco, senza rinunciare allo stile

 

Iniziamo dai numeri: qual è il vostro budget? Occorre partire da questo aspetto fondamentale per capire come e dove orientarsi con gli acquisti. Solo dopo potrete passare alla seconda fase: l’elenco. State pensando sia semplice, ma in realtà dovrete basarvi su alcuni imprescindibili accorgimenti

La vostra lista andrà divisa prima di tutto per ambiente, poi per mobili d’arredo, solo alla fine per complementi. In questo modo, eviterete di trovarvi all’interno di uno store e finire con l’acquistare lampade, cuscineria, tavolini da design, prima di aver preso l’indispensabile. 

Altro aspetto positivo dello stilare una lista è il polso immediato della situazione. Avrete nero su bianco gli elementi che vi servono in ordine di priorità e questo vi consentirà di avere le idee chiare non appena metterete piede in un negozio. Occorre infatti tenere bene a mente che ciò che più va ad incidere sui costi dell’arredamento di una casa sono spesso gli elettrodomestici. Il rischio andando a fare acquisti “di pancia” è che vi ritroviate con l’utile, il bello, ma non con il necessario. 

La cucina, un gioco di scaffalature

 

Se desiderate avere una zona cucina accogliente, funzionale, ma non potete permettervi il top della categoria, seguite alcuni piccoli accorgimenti: per prima cosa preferite le scaffalature alle basi o ai pensili, alternandole tra questi elementi. Ciò vi consentirà di guadagnare tempo fino a quando non potrete ordinare la cucina dei vostri sogni, pur senza rinunciare al dinamismo di un ambiente tanto importante.

Scegliete elettrodomestici a libera installazione, non su misura, perché i prezzi vanno a salire quando si personalizza. Fatevi piazzare un buon numero di mensole. L’effetto estetico è assicurato e anche la comodità, considerato che potrete usarle per ospitare pratici contenitori, piante aromatiche o ornamentali, o come porta spezie o piattiere

Arredare il soggiorno risparmiando

Arredare il soggiorno risparmiando

 

Siamo nell’ambiente della casa dove desiderate tornare dopo esservi tolti le scarpe, aver indossato qualcosa di comodo, per godervi un film o uno spuntino davanti alla tv. Il soggiorno accoglie il vostro tempo libero, il relax e i vostri amici e/o amiche. Non siate pertanto frettolosi nella scelta, per evitare errori. 

Optate per un divano contenitore che sopperisca alla mancanza di mobili o mobiletti che non siete ancora in grado di acquistare perché sul filone dello stretto necessario. Comprate le poltrone solo se concesse dal budget, mentre essenziale è un tavolino dove appoggiare gli oggetti dei vostri momenti di condivisione. Riempite gli spazi vuoti con stampe: online ne troverete per ogni gusto e tipologia, sono economiche, fanno “ambiente”, e daranno un tocco di personalità alla sala della vostra nuova casa

La camera da letto, pochi elementi per la stanza del riposo

La camera da letto, pochi elementi per la stanza del riposo

 

Non disperate, con i nostri consigli riuscirete ad arredare anche la camera da letto, senza preoccuparvi per debiti degli anni a venire. Intanto optate per soluzioni letto che non superino le duecento euro, acquistate l’armadio, ma aspettate per comodini e comò. Sostituiteli con soluzioni sospese dove potrete appoggiare romantiche candele o i vostri libri preferiti, al posto delle classiche lampade. 

Non dedichiamo un paragrafo all’arredo bagno perché di base è uno spazio già completo del necessario. Tralasciate mobili sotto lavandino e optate per piccoli ripiani che diventeranno ottimi alleati per riporre asciugamani e biancheria in generale. 

Ultimo, ma prezioso consiglio: per il primo periodo, almeno fino a quando non avrete ultimato la parte arredo, non entrate dentro negozi di oggettistica, tendaggi, complementi, o vi troverete ad avere speso, ben presto, un terzo del vostro budget senza neanche esservene accorti. Ora non ci resta che augurarvi buoni acquisti, certi che superete brillantemente la prova risparmio!

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi