Avere un cane allunga la vita

cane e padrone

Chi di noi possiede un cane lo sa benissimo quanto amore e quante attenzioni ci danno e noi diamo a loro. Sono i migliori amici dell’uomo, e questo è assolutamente verificato, non ci tradirebbero mai, non ci volterebbero mai le spalle, sono i nostri cani e i nostri amici. Ogni volta che torniamo a casa ci vengono incontro, ci fanno le feste e ci donano il sorriso, facendoci subito cambiare umore e rendendoci felici di essersi potuti riunire con loro.

A confermare lo stato di salute e i benefici che il cane porterebbe al nostro corpo è uno studio svedese condotto su più di 3 milioni di persone. Secondo questo studio, pubblicato su Scientific Reports, possedere un cane renda minore la possibilità di morte precoce causata da malattie cardiovascolari o altre patologie.

Infatti sono stati analizzati i registri nazionali che riguardavano le persone tra i 40 e gli 80 anni e, confrontati con i registri di padroni di cani, è risultato che i padroni in media avevano un rischio nettamente inferiore di ammalarsi di disturbi di circolazione, soprattutto se i cani erano di una razza da caccia come ad esempio il retriever o il segugio.

Oltre a portarci a fare qualche passeggiata, quindi ci consentono di fare attività fisica e mantenere contatti sociali con padroni di altri amici a 4 zampe, il cane potrebbe anche alterare positivamente il microbioma batterico del proprio padrone, quindi i microrganismi che pullulano nel suo intestino. E, inutile a dirlo, agendo in positivo sulla longevità e sulle aspettative di vita.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.