Lavorare da casa: come fare per evitare le distrazioni

lavorare comodamente da casa

Lavorare in casa è sempre stato un modo pratico e consueto per certe categorie di persone di guadagnare qualche cosa. Un tempo le sartine accomodavano gli orli dei pantaloni e cucivano abitini per i bimbi del quartiere mentre cucinavano o allattavano i loro.

Le ricamatrici si creavano un angolo personale nel cortile per il loro laboratorio e c’era anche chi stirava a domicilio per altri. I benefici erano molti perché si consentiva alle mamme di famiglia di non allontanarsi da casa e di aiutare l’andamento economico della stessa.

Anche oggi molte categorie di persone lavorano da casa. Complice il personal computer e la rete che ci permettono d essere collegati a distanza con altre persone. Molte aziende non disdegnano questo genere di collaborazioni e chi per scelta personale e chi per pura comodità, il lavoro da casa sembra stia prendendo sempre più piede.

Scegliendo questo modo di essere attivi nella società, ci si pone, però il problema di come lavorare in un ambiente che conservi la propria duttilità ma che consenta all’individuo che ci sta lavorando, la concentrazione necessaria.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.