Piccolo esperimento: si risparmia di più lavando i piatti con la lavastoviglie o a mano?

caricare la lavastoviglie

Il lavaggio a mano con la tecnica della vaschetta riempita sino all’orlo e del risciacquo di tutte le stoviglie insieme, porta al consumo di 27 litri di acqua. Invece insaponare e risciacquare piatto dopo piatto sotto l’acqua corrente, fa consumare ben 90 litri di acqua in totale. Decisamente molto di più!

Ai vari tipi di lavaggi si devono aggiungere i costi dell’elettricità per il funzionamento della lavastoviglie e del gas per l’acqua calda, nel lavaggio dei piatti a mano. Il costo finale del lavaggio meccanico è di 16 centesimi, che in un anno fanno circa 60 euro. Quello del lavaggio a mano invece varierà a seconda del costo dell’acqua.

Lavare i piatti a mano a Firenze vi costerà 5 volte di più che non a Milano per esempio. La lavastoviglie non usa molta acqua, quindi la differenza non incide più di tanto. Incide invece sui due tipi di lavaggio a mano. Facendo qualche calcolo matematico, lavare i piatti con la tecnica dell’ammollo è risultato il metodo che fa risparmiare di più!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.