Il cohousing per una scelta di vita “in comune”: come funziona

Cos'è il cohousing e a chi conviene

C’è di fondo il desiderio di riscoprire un modello di vita comunitaria in cui vi sia un reciproco supporto, simile a quello che si poteva avere qualche decennio fa, quando i vicini di casa non erano degli estranei. La qualità di vita in un cohousing è più vicina a quella di una famiglia allargata, dove si vivono momenti negli spazi comuni e si usufruisce di tanti servizi, che divengono più alla portata di tutti: parchi giochi per i bambini, biblioteca e anche palestra.

A volte il cohuosing è una scelta consapevole, non obbligata dalle necessità. Molte famiglie sentono proprio la necessità di aprirsi al collettivo, di fare cose insieme con gli altri, pur conservando un proprio spazio di abitare privato in cui ritirarsi la sera.

Ma il bello del cohousing, della condivisione con altri nell’abitare sta anche nel fatto che in questo modo si riescono a recuperare tante costruzioni di ampie dimensioni, obsolete e cadenti, come vecchie fabbriche cadute in disuso, casali rurali e cascine, ma anche borghi antichi abbandonati.

Pagine: 1 2 3