Comprare casa all’asta: rischi e iter

Comprare casa all'asta: rischi e iter

L’acquisto di un immobile ad un asta pubblica potrebbe spesso risultare decisamente vantaggioso, addirittura con la possibilità di aggiudicarsi case a prezzi decisamente minori se paragonati a quelli di mercato. Queste aste nascono per ammortizzare costi di fallimenti o pignoramenti, altre volte è proprio l’Ente Pubblico a voler vendere l’immobile.

Gli immobili vengono messi all’asta per arrivare a una somma che possa coprire un debito del proprietario (o dell’immobile stesso). Nel caso il proprietario sia un Ente Pubblico l’asta deve essere per forza pubblica.

Con questo modello possono essere venduti beni di ogni tipo come immobili ad uso commerciale o industriale, attrezzature e terreni agricoli. Se prendiamo come esempio il fallimento o pignoramento, vediamo che il Giudice incarica un perito di valutare lo stato e il valore dell’immobile, per stabilire un prezzo base d’asta.

Le aste pubbliche sono pubblicizzate online con avvisi di almeno 45 giorni di anticipi rispetto alla data d’asta, tramite canali autorizzati come il Portale Vendite Pubbliche o il sito del Notariato.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.