Mobile antico in un arredo moderno: come abbinare con stile

mobile antico

Se ci sono due stili completamente differenti sono l’antico e il moderno. Esteticamente opposti il primo presenta stile adornato, ricco di particolari e spesso placcato in oro, mentre il secondo è più semplice e dalle linee minimaliste e delicate. Nel caso vi troviate in casa un mobile antico molto pregiato, sarà un peccato disfarsene, perciò stileremo questa guida che spiegherà come inserire un mobile antico in un contesto moderno.

Partiamo con il dire che se lo stile della casa è moderno, tale deve rimanere. È inutile aggiungere (e troppo) mobili e arredo antichi per bilanciare lo stile, verrà fuori una cosa poco elegante. Invece posizionate, da solo e bene, il mobile interessato e vedrete che sarà una ricchezza per l’ambiente.

Tutto ciò che vi serve è niente! O almeno, il mobile che avete intenzione di sistemare. Un esempio di oggetto antico da inserire nell’arredo moderno può essere un tavolino. Il tavolino da inserire nel salotto, magari di fronte al divano, o al lato dello stesso. Potreste anche accompagnarlo con un tappeto in stile moderno, che ne contrasti delicatamente lo stile.

Il trucco è neutralizzare, o meglio permettere la transizione da uno stile all’altro, in più fasi possibili. Nel corso della guida vedremo come inserire un mobile antico in altre zone della casa oltre il soggiorno.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.