La mini casa da 13 mq con ogni comfort

La casetta con tanto stile, benessere e intimità

Sempre Diana, illustrando come siano organizzati gli ambienti, racconta di come la casa non sia dotata di elettricità o altre forme di energia, e di come per la cucina si servano del fuoco utilizzando il legname del vicino frutteto, e di sera come siano sufficienti delle semplici candele.

Poiché l’Innermost House non dispone di un frigorifero, Diana e Michael mangiano un sacco di frutta e verdura, oltre che noci e cereali vari. Tutti i pasti della coppia vengono cotti in un piatto unico, il che aiuta a mantenere il pasto semplice ed essenziale.

Per la progettazione c’è voluto più di un anno, dato che è direttamente il marito di Diana, Michael Anthony Lorence, ad approfondire tutti i temi legati alla costruzione e alla gestione della casa, rispettando le tecniche costruttive e i materiali del luogo.

Pagine: 1 2 3 4