Il melograno: tutti i segreti per coltivarlo in giardino e in vaso

i fiori della pianta di melograno

Fate attenzione però a non togliere dai rami la parte finale dove intravedete i fiori. Spunteranno a primavera. In questo periodo è bene anche proteggere la pianta, in quanto è vero che non teme eccessivamente il freddo, ma è altrettanto vero che il forte vento o la pioggia o addirittura la grandine, possono danneggiarla.

Scegliete per lei un angolo riparato e abbastanza luminoso: il melograno non ama l’ombra. Appena vedete i frutti, potete già iniziare a raccoglierli. Non c’è bisogno che siano proprio maturi. Continueranno a maturare anche dopo.

Il frutto del melograno è tra i più ricchi di antiossidanti, che aiutano a contrastare l’azione dei radicali liberi. Aiutano il nostro organismo a mantenersi in salute e a prevenire l’invecchiamento precoce. Inoltre il frutto è ricco di vitamina A, vitamina C, vitamina E e vitamine del gruppo B. In autunno il suo contenuto di preziose vitamine ci aiuta a prevenire i malanni di stagione e a rafforzare l’organismo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.