Vai al contenuto

Riciclare una cassetta di legno, e trasformarla in uno splendido tavolino contenitore

 

tavolino contenitore

 

Arredare risparmiando? Si può! Soprattutto se nell’intento di riciclare si creano dei bellissimi elementi di arredo, sobri e funzionali. Un esempio è questo tavolino contenitore interamente in legno, emblema del fai da te, creato con materiali di riciclo. Il materiale base del tavolino contenitore sono le cassette di legno (come quelle che si usano per il trasporto di frutta e vegetali).

Questo tavolino, ovviamente, si sposa con diversi tipi di arredamento, dall’arredamento classico (denso di legno quindi con i colori che combaciano) a quello moderno (con linee semplici e sobrie e spesso con elementi di riciclo come protagonisti). Inoltre, come vedremo in seguito, potrà essere personalizzato a piacimento con tele, pittura o elementi accessori.

Potrete sfruttare il tavolino contenitore come tavolino da caffè, per sorprendere i vostri ospiti, come semplice poggiapiedi, ma anche come appunto contenitore ove riporre libri, riviste ecc. Per chi amante dei liquori il tavolino può fungere da porta bottiglie, per creare una vera e propria cantina miniaturizzata.

Inserendo delle ruote alla struttura, oltre a creare un effetto rialzato, potrete spostarlo da una stanza all’altra senza fatica, quindi avrete la possibilità di modificare l’arredo in un battito di ciglia. Ma come si crea un tavolino contenitore? Quali sono i passaggi da eseguire?

Riciclo creativo con i pallet e con le cassette di legno

casse di legno

 

Inizialmente dovrete procurarvi delle cassette da frutta in legno, controllando che siano intere e sane. Per poter lavorare in maggior sicurezza eliminate le graffette e i chiodi superflui sulle stesse, stesso discorso per le schegge (usando la carta vetrata) e per eventuali altri campioni di metallo. Prima di proseguire lavate le casse con soli acqua e sapone e fate asciugare.

Per creare un vano porta bottiglie basterà creare da un pannello di legno la perfetta diagonale di una cassetta e incastrarlo al suo interno. Gli scaffali invece, prese le dovute misure avranno “l’onore” di essere chiodati, quindi procuratevi chiodi, martello, e pannelli della giusta dimensione (non più di 4 mensole per cassa) e cominciate il fissaggio. La disposizione dei pannelli, la loro lunghezza e colore è a vostro piacimento e rappresenterà voi stessi, quindi liberate la fantasia.

Infine utilizzando delle viti, fermate alla base del tavolino contenitore, delle ruote girevoli, non troppo vicino al bordo ma senza andare troppo verso il centro, per evitare eventuali ribaltamenti. Ora potete procurarvi dei colori per legno, a dar sfogo alla vostra fantasia, oppure potete personalizzare il tavolino aggiungendo accessori, vasi per fiori o addirittura uno stereo per ascoltare musica in grande stile!

tavolino contenitore con vaso

 

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi