Vai al contenuto

Nuove tendenze per le cucine: il legno tropicale e i suoi mille usi

     

    Nuove tendenze per le cucine: il legno tropicale e i suoi mille usi

     

    Oggi il mercato del mobile propone una nuova tendenza per le cucine in legno. Tradizionalmente si ordinava una cucina in rovere o ciliegio. Oggi invece questi due legni vengono sostituiti da altri, di origine tropicale, altrettanto belli e adatti all’ambiente della cucina.

    Si tratta di legni leggeri e flessibili, molto utilizzati sia negli arredi di giardini o terrazze, sia per accessori da interno, come un mobile e in particolare quello da cucina. Tra le specie provenienti dagli alberi delle foreste tropicali, vi è il teak.

    Si tratta di un legno che resiste molto bene all’umidità e all’acqua e per questo viene impiegato per esempio sui ponti delle navi o per le pavimentazioni in parquet soggette comunque a lavaggi frequenti e a continui camminamenti.

    Vi sono poi anche altri generi di legni tropicali come l’odoroso palissandro, il bruno wengè e il più compatto ebano. Questi ultimi però sono dei legni molto rari, quindi non è facile trovare delle cucine realizzate con questo genere di materiale.

    Come arredare casa in stile tropicale, idee di stile

    tavolo in legno teak

     

    In generale i legni tropicali, per il fatto che sono molto leggeri e versatili, vengono consigliati per le cucine che non si usano tutti i giorni, ma piuttosto per quelle delle abitazioni secondarie come al mare o in montagna.

    La loro alta resistenza all’umidità li rende particolarmente adatti per i mobili di una casa al mare e fanno una bella figura nei mobili di ampie dimensioni, come le credenze e le madie. In questi casi saranno molto evidenti e valorizzate le trame del legno naturale e il colore originale.

    Il banano e il teak sono per esempio molto adatti per la produzione dei tavoli e delle sedie da cucina. Se originariamente questo materiale veniva pensato per l’arredo del giardino, adesso non è inconsueto trovarlo anche negli interni.

    Tipi di legno per mobili utilizzati nell’arredamento in stile tropicale

    cucina in bambù

     

    Molti sono quelli che scelgono anche il bambù in cucina. Usato come rivestimento si ottiene un risultato gradevole, leggero e il tutto è anche abbastanza economico. Se poi si vuole rinnovare il pavimento della casa, un buon parquet in bambù rappresenta un’alternativa economica che promette però una buona riuscita.

    I legni tropicali sono poi ottimi anche per gli accessori di una casa. Li potete impiegare per realizzare delle decorazioni a muro o per dei vasi contenitori da mettere vicino alla porta. Ceste e vassoi potranno essere posizionati dappertutto in casa.

    I lampadari avranno sicuramente una linea fresca, leggera e sinuosa. E che dire degli utensili da cucina come mestoli, ceste di frutta e sottopiatti. L’ambiente acquisirà quello stile etnico e originale, adatto ad ogni occasione.

    Iscriviti alla newsletter di Casafan

    Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

    Contenuti Premium

    Update con gli ultimi trend

    Cancellati quando vuoi