Perdita del rubinetto? Come ripararlo con il fai-da-te

perdita del rubinetto

Come si ripara un rubinetto che perde? Dimenticate la chiamata, l’attesa e il caro costo dell’idraulico, ecco a voi la guida che vi permetterà di riparare “fai-da-te” il vostro rubinetto. Quest’azione potrebbe sembrare un impresa impossibile ma molto spesso si tratterà di una semplice sostituzione di guarnizioni.

Assicuratevi di avere a portata di mano: cacciaviti, chiave giratubi (pappagallo), chiave inglese, guarnizione di ricambio, pezzo di stoppa e grasso. Ovviamente, ogni modello di rubinetto prevede una propria modalità di intervento (anche se molto probabilmente il rubinetto che si possiede è quello “classico”).

I modelli in commercio sono: a compressione, a disco di ceramica, con valvole a sfera, a cartuccia. Se il rubinetto perde, dovrete eseguire una semplice procedura. Iniziate chiudendo l’acqua. Una volta chiusa l’acqua dovrete chiudere anche lo scarico del lavandino (evitando cosi di perdere eventuali pezzi caduti nel lavandino). Questo, è un passaggio comune a tutti i tipi di rubinetto.

Per i rubinetti a compressione, smontate le manopole del rubinetto, svitate il dato con una chiave inglese. Una volta estratto lo stelo, troverete il cosiddetto O-ring (cerchio in plastica). Sostituite questo cerchio e provvedete a togliere la guarnizione in gomma. Applicate, prima di rimontare il tutto, un leggero strato di grasso. Rimontate il tutto e riaprite l’acqua, controllando così il corretto funzionamento.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.