rame lucido

 

Mantenere il rame lucido, pulirlo e lucidarlo non è semplice e sopratutto costa tempo e fatica. Il risultato che si ottiene è però assai gradevole ed anche lo sforzo effettuato viene ripagato dalla vista del set di pentole in rame appese in cucina. Ma precisamente, come si fa a rendere il rame lucido?

Le pentole moderne non sono più in rame, anche se è dimostrato essere un ottimo materiale per la cottura degli alimenti, ottimo conduttore, scalda in modo omogeneo su tutta la superficie della pentola, per cui è un peccato buttare il set di pentole ereditate dai nostri nonni.

Quello che ci servirà sarà: acqua tiepida, sale, aceto, dell’alcool, un po’ di talco, degli stracci, del carbonato di calcio CaCO3. Tutte cose facilmente reperibili anche in casa, e nel caso non le possedeste a poco prezzo in tutti i supermercati, solo il carbonato di calcio potreste non trovare ne a casa ne nel supermercato, ma è facilmente reperibile in farmacia.

Il primo passo per lucidare il rame è la pulizia. Ripulite con lo straccio preso in precedenza, la polvere in superficie al vostro oggetto in rame. Esercitando una carica elettrostatica, il rame è naturalmente portato ad essere coperto di polvere. Nella pagina successiva vedremo i prossimi passaggi per lucidare il rame.

Come non far annerire il rame?

pentole rame lucido

 

Pulita la superficie dell’oggetto in rame, sciogliete del sale con aceto o succo di limone. Con il composto sciolto strofinate con una spugna tutta la superficie in rame che desiderate lucidare. Il lavoro deve essere ripetitivo ma continuo, infatti l’aggressione dell’aceto (o limone) è molto lenta.

Le spugne da utilizzare sono quelle morbide, che non rovinino il rame da lucidare. Valutate bene la durata del trattamento, è vero che i movimenti devono essere lenti ma un prolungamento eccessivo potrebbe far cambiare colore al rame irrimediabilmente. Se dovete eliminare macchie verdi utilizzate il talco.

Quando raggiungete un grado di pulizia soddisfacente, risciacquate il rame con acqua tiepida, asciugando con cura. Quando il rame risulterà sia pulito sia asciutto, lucidatelo utilizzando il carbonato di calcio (acquistabile in farmacia), strofinatelo nella parte esterna con una spugnetta (sempre non abrasiva). Il risultato sarà sorprendente.