Il tè bianco e i suoi benefici

sorseggiare il tè

Ma vediamo quali sono i benefici del tè bianco. Il tè bianco arriva dalla Cina e si raccoglie solo due giorni all’anno. Le sue piante hanno foglie alterne, spesse, coriacee. I suoi fiori spesso vistosi, solitari o in cime, hanno il frutto a forma di capsula. Si tratta di un tè più delicato rispetto agli altri. E’ in verità il più prezioso. Una volta infuso nell’acqua calda, sprigiona un sapore delicato e unico. Ha anche dei benefici sullo spirito e sul corpo.

La particolarità di questo tè è che viene raccolto da piante giovani e dai germogli teneri che hanno della peluria bianca intorno, da qui il nome del tè. A differenza del tè nero o verde, il tè bianco non si arrotola, è solo leggermente ossidato, diventando così tra i tè meno elaborati e più naturali sul mercato. Questo tè si beve ad una temperatura di 60° circa ed è molto veloce da preparare perché non ha bisogno di lunghi tempi di infusione. E’ molto raccomandato perché è ricco di antiossidanti che proteggono il corpo dai danni dei radicali liberi che danneggiano l’organismo.

Migliora la pelle e la mantiene giovane e luminosa. E’ molto adatto a chi soffre di ipertensione perché riduce la pressione sanguigna e fluidifica il sangue migliorando la funzionalità delle arterie. Infine aiuta anche l’igiene del cavo orale perché contiene piccole quantità di fluoro e altre sostanze nutritive. Utilissimo quindi su denti e gengive. Alcune ricerche hanno dimostrato i benefici nella dieta dell’assunzione del té bianco che aiuta a metabolizzare gli zuccheri contenuti nei carboidrati favorendo il dimagrimento associato però ad una dieta equilibrata.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.