Vai al contenuto

Cosa è una casa domotica e quali sono i vantaggi?

 

casa domotica

 

La casa domotica, fino a qualche decina di anni fa, era solo un qualcosa di immaginario che al limite poteva essere visto nei film, oggi non è più cosi. Con queste nuove case migliorerà la qualità della nostra vita, saremo più al sicuro, ridurremo gli sprechi energetici ecc.

Ma la casa domotica cosa è? La casa domotica è una casa progettata al fine di garantire benessere, la quale agevola e facilita la vita quotidiana nelle piccole cose. Basti pensare all’innovativo Amazon Dush Button, un semplice bottone che, collegato ad internet e a un account Amazon, se pigiato ordina automaticamente una quantità (che abbiamo prestabilito) di un determinato prodotto (anch’esso prestabilito).

La domotica, nel suo più vero significato di “casa informatica” pone come principale obiettivo l’utilizzo di applicazioni tecnologiche che migliorino la qualità della vita negli ambienti domestici.

La casa domotica è una casa connessa, in cui tutti i dispositivi sono in interconnessione e si interfacciano al mondo esterno, permettendo alla casa stessa di essere controllata da remoto, attraverso un semplice smartphone.

Cosa si può fare con la domotica in casa?

casa domotica smartphone

 

Possiamo, attraverso il nostro smartphone, accendere o spegnere luci e riscaldamento, verificare l’antifurto e chi più ne ha, più ne metta. Il grande beneficio, spesso sottovalutato, è il risparmio energetico in termini di elettricità, riscaldamento e sicurezza.

I vantaggi di possedere una casa domotica sono diversi e sono: Confort, possiamo gestire tutti gli impianti con un dito; funzionalità, è una soluzione molto utile alle persone anziane o diversamente abili; sicurezza, evita incendi, fughe di gas ecc; flessibilità, si può sempre integrare con nuove funzioni; efficienza e risparmio; semplicità; integrazione, con tanti dispositivi che già utilizziamo; scalabilità dei prodotti.

Certo non è tutto rosa e fiori, infatti anche questo tipo di impianto potrebbe subire anomalie, interruzioni o guasti. Al contrario dell’impianto tradizionale, la domotica si poggia su un unico cavo chiamato BUS, che ottiene le informazioni e le ridistribuisce a tutti i vari apparecchi.

Domotica e Smart Home: come rendere la casa intelligente

termostato casa domotica

 

Il mercato della domotica è un mercato in crescita, sicuramente i clienti stanno sempre di più puntando alla supervisione e alla sicurezza della casa, oltre che al risparmio energetico e al comfort. I costi di realizzazione sono variabili. Innanzitutto va fatta una distinzione tra abitazione nuova o abitazione da ristrutturare.

Nel primo caso non ci sono problemi, nel secondo potrebbe risultare difficile posizionare un impianto domotico soddisfacente. Ovviamente, escludendo i costi di opere murarie (se dovessero esserci) il prezzo dell’impianto aumenta all’aumentare delle funzionalità che scegliamo per l’impianto.

Da tenere d’occhio sono le tecnologie wireless (come il Bluetooth) che superano i vincoli di installazione, creando un ambiente più flessibile. Ultimo punto, a favore dell’impianto domotico paragonato a quello tradizionale, è il ridotto costo di manutenzione e le elevate performance che il primo ha rispetto al secondo.

Iscriviti alla newsletter di Casafan

Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

Contenuti Premium

Update con gli ultimi trend

Cancellati quando vuoi