Vai al contenuto

Come progettare e arredare casa in vista della convivenza

     

    Come progettare e arredare casa in vista della convivenza

     

    Entusiasmo, voglia di costruire una nuova modalità di relazione, desiderio di cambiamento: la convivenza è un momento particolarmente importante nel ciclo di vita di coppia.

    Nuovi equilibri attenzioneranno il rapporto, soprattutto dal punto di vista pratico, ovvero all’interno delle pareti domestiche. Ecco perché è importante non sottovalutare ritmi ed esigenze quotidiane dell’altro e dell’altra, così da evitare di incorrere in deleterie discussioni. 

    La cucina, spazio vitale

    La cucina, spazio vitale

     

    Cosa fare se disponete di poco spazio in cucina e non è possibile aggiungere un tavolo e delle sedie oltre all’arredo casa (nata inizialmente per single)?

    Risolvete da subito con un bancone di prosecuzione al piano o con una soluzione pieghevole a cui andrete ad aggiungere degli sgabelli a misura, che potranno restare sotto la struttura aggiuntiva. 

    Per quanto riguarda il piano cottura, se entrambi amate cucinare, dividetevi ruoli e compiti così da non sovrapporvi e discutere durante le fasi di preparazione. 

    Il bagno, regole e suggerimenti

    Il bagno, regole e suggerimenti

     

    Si tratta di un ambiente che riveste un’importanza fondamentale nella vita di coppia. Tempi e utilizzo del bagno sono spesso soggettivi e legati agli orari personali e professionali. 

    Stabilite dall’inizio regole e turni per l’utilizzo se non avete il secondo bagno in casa, o rischierete di accendere malumori sin dal primo giorno di convivenza. 

    L’ideale sarebbe avere la possibilità di poter installare un doppio lavabo, così da consentire l’uso contemporaneo del bagno, senza dover aspettare il partner o la partner. 

    L’angolo relax e zona lavoro

    L'angolo relax e zona lavoro

     

    Se siete amanti della lettura e non potete rinunciare al vostro angolo relax non preoccupatevi. Ricavare un angolo relax sarà semplicissimo: svincolatevi dal pensiero di una presa elettrica perché in commercio esistono numerose soluzioni che propongono lampade senza filo. Scegliete una poltrona con seduta comoda ma di ridotte dimensioni, e il gioco è fatto. 

    Per tutti coloro che si portano il lavoro a casa, ma la convivenza rischia di ridurre lo spazio dedicato, ritagliatevi un angolo relax on una parte di parete nella camera da letto. In questo modo potrete concentrarvi senza distrarvi con le attività dell’altra persona. 

    Come avrete notato, si tratta solo di delineare in maniera chiara ritmi e abitudini, basta solo un po’ di collaborazione e un pizzico di organizzazione!

    Iscriviti alla newsletter di Casafan

    Per rimanere aggiornato su idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive su casa e arredamento. Iscriviti!

    Contenuti Premium

    Update con gli ultimi trend

    Cancellati quando vuoi