Cromoterapia e divani: come scegliere il colore giusto

Cromoterapia e divani: come scegliere il colore giusto

Seguire le regole della cromoterapia anche per quanto riguarda la scelta del colore del divano, può essere importante dato che sarà l’arredamento che avremo davanti per un po’ di anni.

La scelta del colore del divano non deve essere dettata solo dalla tendenza del momento ma deve essere effettuata in base all’arredamento e alla tappezzeria del soggiorno, in modo che i vari elementi siano ben coordinati fra loro.

Il bianco, ad esempio, è un colore che può essere preso in considerazione per la capacità di diffondere tranquillità e riflessione: però, ha anche una grande pecca, ovvero la manutenzione. Si sporca facilmente e se si hanno bambini piccoli in casa presto potreste vederlo diventare scuro. I colori “passepartout”, quelli che meglio si abbinano a più stili e colori di arredamento sono il blu, il rosso, il bianco e il verde.

Come scegliere il colore di un divano

Le tonalità scure hanno l’effetto di dare equilibrio alla camera e di renderla più “ordinata” allo sguardo; le tonalità chiare hanno degli effetti benefici sulla psiche: rendono più tranquilli e tolleranti. Inoltre queste tonalità hanno il pregio di rendere una stanza piccola più ampia alla vista.

Un divano di colore blu è perfetto sia in un soggiorno classico, abbinato ad un arredamento in legno scuro (noce e ciliegio), sia in un soggiorno moderno, abbinato ad un arredamento in metallo o legno chiaro (betulla, rovere sbiancato, acero).

Per un risultato più raffinato scegliete cuscini di colore bianco. Se, invece, volete vivacizzare il divano, scegliete cuscini gialli o arancioni, colori complementari al blu.

Come scegliere il colore del divano in base all'arredamento

Un divano di colore rosso nella versione rosso vivace è l’ideale per dare brio ad un soggiorno moderno arredato con mobili in metallo, legno chiaro o laccato bianco.

In questo caso scegliete cuscini a righe bianche, se volete un effetto più spento. Scegliete un divano di colore arancione (che è un colore che adoro) che si sposa perfettamento con l’arredamento in wengè. In questo caso per le tende e i cuscini potete scegliere i colori ecrù e blu scuro.

Nella versione rosso scuro o bordeaux, il divano è, invece, perfetto per conferire importanza ad un soggiorno classico arredato con mobili in legno scuro, con tende coordinate al tessuto dei divani.

Poltrona e divano. Idee per abbinarli

Un divano di colore bianco si presta molto bene sia ad un soggiorno classico con arredamento scuro, sia ad un soggiorno moderno per esaltare i mobili in metallo.

Nel primo caso, meglio un divano bianco sporco (es. panna, ecrù); nel secondo, meglio il bianco puro e il tessuto grezzo (lino o cotone) da ravvivare con cuscini dai colori a contrasto o complementari al colore bianco, come l’arancione e il blu.

Se preferite il total white, scegliete cuscini bianchi, come nella foto.

Come scegliere il colore ideale del divano

Un divano nella versione verde scuro è l’ideale per un soggiorno arredato con mobili antichi, in noce e ciliegio, con finiture ottonate e dorate. Si abbina bene con cuscini e tende dai colori panna ed ecrù.

Se preferite le fantasie, tenete presente che i divani a righe grosse (superiori a 2 cm) stanno bene in un soggiorno in stile classico, specie se di colore verde o rosso scuro; mentre i divani a quadretti vichy sono l’ideale per arredare un soggiorno in stile rustico, mentre i divani a quadri grossi, dai colori vivaci, danno un tocco di modernità al soggiorno.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *