Piccolo esperimento: si risparmia di più lavando i piatti con la lavastoviglie o a mano?

come risparmiare lavando i piatti

Ogni volta che ci si accinge a rassettare il tavolo dopo i pasti, c’è l’annoso problema del lavaggio dei piatti. Alcune persone mettono tutto in lavastoviglie e mandano il lavaggio anche due volte al giorno.

Altri invece, con l’idea di risparmiare l’acqua lavano i piatti a mano. C’è chi poi, lavando i piatti a mano, sostiene che si risparmia di più se si fa un’unica insaponata e poi si sciacquano i piatti tutti insieme. Chi invece lava singolarmente ogni piatto, bicchiere o posata sotto il rubinetto che scorre.

Ma qual’è il metodo con cui si risparmia di più? A detta di molti, sembra che l’antico metodo del lavaggio a mano costi di più che quello della lavastoviglie. Ma sarà vero? C’è chi ha fatto un piccolo esperimento e ha rivelato i costi di un metodo a fronte dell’altro.

Partiamo innanzitutto dal consumo dell’acqua. Non è vero che la lavastoviglie consumi tanta acqua. Anzi è tutto il contrario. Pensate che in un lavaggio standard, l’elettrodomestico consuma solo 12 litri di acqua, che sono pochi rispetto a quanti se ne consumano lavando a mano i piatti.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *