Cambiare operatore dell’energia elettrica e risparmiare

Cambiare operatore dell'energia elettrica e risparmiare

Anche se il prezzo del petrolio è ai mini da anni, quelli dell’energia sono alle stelle (e vai a capire il perché), e quindi, dato che è possibile, meglio risparmiare sulle bollette: la prima regola per tagliare i costi è scegliere il fornitore di elettricità che meglio si adatti alle nostre esigenze.

Sul libero mercato dell’energia esistono infatti numerose offerte e trovare la più conveniente può garantire un risparmio notevole. Cambiare fornitore di energia elettrica è semplicissimo: grazie alla grande diffusione delle offerte web, oggigiorno cambiare operatore dell’energia elettrica è una procedura semplice, rapida, spesso senza costi e che offre un risparmio annuo che può raggiungere i 130 euro all’anno.

L’aspetto più bello? Una volta sottoscritto il nuovo contratto, la richiesta di chiusura del vecchio contratto (recesso) è inoltrata dal nuovo operatore a quello precedente, senza che ci siano altre incombenze per il cliente.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *