Febbraio: cosa coltivare nell’orto e in vaso

orto coperto con dei teli

Le varietà delle piante da coltivare in un orto, si sono nel tempo differenziate dai tempi indietro. Oggi piantare un cavolo selvatico e il cavolfiore, hanno gli stessi tempi e le stesse manovre. Considerando che il primo fiorisce in estate e il secondo nei mesi invernali.

L’opera dell’uomo nell’orticultura, ha fatto sì che si facessero dei passi da gigante. L’introduzione della scienza che si occupa dell’orto, l’orticultura, è andata incrementandosi fortemente con l’adozione e con il perfezionamento dei sistemi di protezione dell’orto già diffusi in epoca passata.

Spesso chi si dedica a questa “arte”, deve conoscere i tempi e i modi per ottenere buoni risultati. Chi possiede un lembo di terra e ne fa un orto, è pratico del tempo e delle sue specifiche. Febbraio è un mese molto importante per l’orto, sia per quanto riguarda le attività di semina e concimazione sia per la sistemazione del terreno.

Ci si comincia a preparare per l’arrivo della primavera e i lavori da fare nell’orto, in vaso o in giardino per avere un raccolto soddisfacente e produttivo sono molti. Fare da sé un orto, anche in uno spazio ridotto, offre molti vantaggi sia dal punto di vista del risparmio che del benessere. Non solo mangeremo cibo sano, a km 0 e stagionale ma avremo tutti i benefici in salute dall’ortoterapia che ci regalerà una sensazione di benessere psicofisico.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *