Una lampada che funziona a gravità

Gravity Light, lampada gravitazionale

Una soluzione alternativa all’elettricità potrebbe essere la forza di gravità. Ebbene sì, è possibile sfruttare questa energia inesauribile per alimentare le nostre case. Per ora si tratta di una lampada, Gravity Light, una lampada che non necessità di elettricità, di cavi o batterie ma che si alimenta grazie alla forza di gravità.

Il suo funzionamento è piuttosto intuitivo e noto all’uomo. Avete mai visto un orologio a pendolo? Questo si basa sulla contrapposizione di due pesi che permettono l’avanzamento dell’orologio. La lampada Gravity Light funziona sulla stessa idea. Grazie alla presenza di contrappesi la lampada viene alimentata e funziona in completa autonomia.

Per funzionare, questa lampada necessita di una carica che viene fornita dal movimento di un contrappeso precedentemente caricato. Il peso necessario al funzionamento è di circa 9 chili. Serve questa precisa massa affinchè gli ingranaggi della lampada possano mettersi in movimento ed attivare l’illuminazione grazie al moto perpetuo che si viene a generare.

Il tempo di reazione, e quindi di illuminazione, del meccanismo è irrisorio e pari a soli 3 secondi. Davvero poco tempo visto che si viene ad utilizzare una luce naturale, gratuita e che guarda ad un mondo “verde”. La lampada ha anche la funzionalità che consente di tarare la quantità di luce e di scegliere quindi una luce più o meno intensa.

1 commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *