Come costruire una compostiera fai-da-te da giardino

Come costruire una compostiera fai-da-te da giardino

Basta poco per trasformare i rifiuti organici in terriccio per l’orto. Possono essere una risorsa importante da non sprecare, attraverso l’utilizzo di una compostiera domestica.

Infatti gli scarti di cibo, i fondi del caffè, le bucce della frutta e gli scarti della verdura, a poco a poco, si trasformano in compost. Dopo un po’ di tempo, oltre a un ottimo fertilizzante naturale per le vostre piante, il compostaggio vi permetterà anche di diminuire di molto la quantità di rifiuti da buttar via.

Il tempo di maturazione necessario per la formazione del terriccio va da 1 a 6 mesi, a seconda della tipologia di rifiuto e della qualità dei microrganismi presenti.

Compostiera fai da te: come costruirla

Procuratevi quattro bancali, dei mattoni, chiodi e martello. Il primo sarà la base della nostra compostiera e dunque dovrà essere leggermente rialzato da terra per fare in modo che il percolato scorra: per far questo utilizzate i mattoni creando un basamento su cui poggiare il primo bancale.

Fatto questo, provvediamo a fissare alla base e tra di loro i tre bancali rimasti servendoci di parti di assi in legno che andremo ad inchiodare in corrispondenza dei nodi. Per garantire una maggiore solidità fissiamo altri due assi in corrispondenza degli angoli superiori della nostra compostiera: ovviamente un lato sarà aperto per mescolare il compost.

La comparsa dei lombrichi è garanzia del buon andamento del processo di compostaggio: quando il compost sarà maturo essi diminuiranno poiché non avranno di che nutrirsi. Il compostaggio riduce del 30% la spazzatura indifferenziata, dunque al lavoro!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *