Paper house: vivere in una casa fatta tutta di carta

paper house

Paper House: sembra una normale abitazione ma è fatta tutta di giornali… eh si! tutta di carta. Era il 1922 quando l‘ingegnere Elis Stenmanù ha iniziato a costruire la sua casa estiva a nord di Boston, Rockport, Massachusetts, negli Stati Uniti d’America.

Non usò né mattoni né armature di ferro nella costruzione ma solo carta pressata. Ogni cosa all’interno di questa straordinaria abitazione è fatta infatti con carta di giornali.

La carta usata adatta a questo tipo di costruzione ha le caratteristiche della cartapesta. È una massa di insieme ottenuta facendo macerare in acqua ritagli di carta, avanzi di giornali, pasta di legno, con l’aggiunta di gomma, colla e sostanze minerali (gesso, argilla ecc.).

Poi si prepara incollando uno sull’altro più fogli di carta, continuando a comprimere il tutto. Il tipo più comune di carta usata è quella da giornale destinata alla stampa dei quotidiani. Questa carta è molto economica e leggera; essa contiene 80% e di pasta meccanica e il resto di cellulosa al solfito greggia.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *