La “casa di riposo” più bella del mondo è in Giappone

Jikka house

In Giappone spesso gli architetti si sbizzarriscono progettando delle costruzioni che prendono spunto da altre del passato. E allora forme e colori divengono bizzarre e originali e a noi non resta che stare a guardare incantati.

E’ il caso dell’architetto di Tokyo, Issei Suma che ha progettato una casa di riposo immersa in un bosco, ispirandosi ad uno stile tipico delle abitazioni degli antichi Indiani d’America.

Essa somiglia alla tenda di questo popolo nomade e già da molti anni tanti amatori delle originalità stanno usando questa proposta architettonica in occasione di  festival, incontri, workshop, concerti.

Questa casa chiamata Jikka, è stata costruita tra i boschi Shizuoka per godere interamente del contatto con la natura e dello spettacolo che si gode dalle sue finestre. Essa è formata da cinque corpi che comunicano tra di loro creando nello stesso tempo questo effetto di una “tribù di tende”.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *