Il cemento che si ripara da solo e rende le case più sicure

Che cosa è il cemento? E’ un materiale artificiale legante, capace di agglomerare sostanze incoerenti alla presenza di acqua e indurendo di rendere una massa in un’unica consistenza. La normativa italiana classifica il cemento fondamentale in portland pozzolanico, d’altoforno, alluminoso o fuso considerando che i primi tre sono di tipo normale e l’altro ad alta resistenza. Il portland è il cemento idraulico classico il cui processo di produzione è quello fondamentale di ogni altro cemento. Esso deve contenere calcare e argilla nelle proporzioni rispettivamente del 78% e del 22%.

La miscela dopo l’impasto è avviata ai forni per la cottura. Nel forno la miscela è caricata dall’alto e avanza lentamente riscaldandosi, cuocendo fino alla massima temperatura (1400°C). Il prodotto cotto cade direttamente in un altro cilindro più corto, dove si raffredda per aerazione. Il clinker è macinato in mulini a sfere e quindi depositato in silos. Unendo al clinker, durante la macinazione, della pozzolana (30-45%) oppure scorie dell’altoforno (15-50%), si ottengono rispettivamente cemento pozzolanico e il cemento d’altoforno.

La scoperta delle caratteristiche del cemento si può far risalire al sec. XVIII, quando l’inglese Parker ricavò, dalla cottura di particolari calcari, un materiale che presentava una notevole rapidità di presa. Nel 1824 l’inglese Aspidi ottenne e brevettò un cemento realizzato con marne che insieme fornivano un prodotto analogo alle pietre dell’isola di portland.

Dopo la metà del sec. XIX lo studio e la sperimentazione per la produzione di un materiale di qualità sempre migliore, hanno portato alla realizzazione dei vari tipi di cemento, oggi usati, rendendo questo prodotto una materia prima indispensabile. L’impiego del cemento ha assunto col tempo un’importanza sempre maggiore e si è esteso con grande rapidità in tutto il mondo, tanto da rappresentare una caratteristica peculiare del nostro secolo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *