Pavimento per la cucina: una scelta importante

pavimento cucina laminato

La scelta del pavimento per la nostra cucina non è una scelta da sottovalutare. Infatti il pavimento, soprattutto in cucina, è un elemento essenziale per la funzionalità, la comodità e anche l’aspetto dell’ambiente. Questa guida è adatta a chi sta creando la propria cucina, o la sta ristrutturando, ma anche a chi è curioso e vuole apprendere qualche nuova idea in vista di un possibile restyling della propria zona kitchen.

Ricordiamoci inoltre che il pavimento della cucina deve essere scelto in base a tanti fattori. In primis l’aspetto che deve avere, anche basandosi sul resto della pavimentazione della propria casa. Altro elemento fondamentale da tenere sott’occhio è certamente la facilità di pulizia della superficie. Come sappiamo la cucina è per forza di cose l’ambiente più a rischio in termini di sporco e pasticci, può cadere un qualsiasi tipo di alimento e anche di bevanda (tra cui alcune corrosive come la coca cola).

La prima possibilità che ci troviamo di fronte al momento della scelta del pavimento per la nostra cucina è il laminato. Il laminato è un’ottimo scelta per chi ha bisogno di risparmiare, quindi punta all’economicità ma senza escludere la qualità. Ha una buona resa ed è facile da posare, quindi anche un lavoro fai da te potrà portarvi la nuova cucina in poco tempo. Resistente ai graffi e alle macchie, e se si rovina si può sostituire il pezzo singolarmente. Lo svantaggio è estetico, nettamente meno elegante del legno vero e reale.

Il legno vero e reale è la seconda possibilità che abbiamo per pavimentare la nostra cucina. Di certo contribuirà a trasformare la nostra cucina in un ambiente rustico. La sua scelta, definibile classica, donerà calore alla cucina e la renderà più accogliente. Esteticamente indiscutibile, il legno è parecchio costoso e richiede tanta manutenzione.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *