Open space o cucina abitabile? I pro e i contro di una scelta

arredare un open space ampio e luminoso

Si sa che le mode vanno e vengono. E questo vale non solo per i capi di abbigliamento e in generale per il look ma anche per le architetture e le scelte in fatto di arredamento. Se negli anni Settanta e Ottanta i nostri appartamenti erano strutturati per lo più con lunghi corridoi e stanze divise una dall’altra, oggi si tende ad avere degli spazi più aperti.

Molte delle moderne ristrutturazioni, prevedono abbattimenti di muri e creazioni di ampi open space. Quindi non più cucine abitabili e sale da pranzo chiuse, ma un unico ambiente in cui cucinare e pranzare anche quando ci sono degli ospiti.

Certo si tratta di una scelta dettata anche dal fatto che oggi gli appartamenti non hanno le stesse dimensioni di quelli di una volta. Specialmente nei centri delle grandi città, le metrature sono assai ridotte.

I pro di una scelta del genere sta nel fatto che la casa appare ovviamente più areata e spesso si guadagna anche in luminosità. I vecchi corridoi di una volta infatti sono spesso bui e privi di finestre.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *