Come liberarsi di un vespaio in tutta sicurezza

nido di vespe

Arriva l’estate, arrivano le vespe. Contrariamente a quanto si pensa non tutte le vespe devono essere considerate insetti sociali al pari delle formiche e delle termiti. Possono essere anche degli animali pericolosi. Le vespe svernano nei luoghi riparati come i sottotetti, i cassonetti delle tapparelle, le screpolature dei muri, tra i residui vegetali (foglie e rami secchi) o al disotto delle cortecce degli alberi.

Esse diventano veramente fastidiose e aggressive solo verso la fine della stagione estiva. Appena siamo sicuri di avere un nido di vespe in casa o in altro posto, non dobbiamo perderci d’animo: possiamo risolvere il problema molto velocemente e facilmente.

La cosa fondamentale prima di intervenire è quello di fare in modo che gli insetti lascino il nido per un breve momento. Quindi possiamo intanto avvicinare al nido del fumo fatto con dei fogli di giornale bruciati. Arrotolate la carta e dentro metteteci della polvere di zolfo. L’odore per loro è sgradevole.

Se agitate il rotolo di carta vicino al nido, il fumo farà scappare le vespe. A questo punti potete staccare il nido ed essendo vuoto, distruggerlo facilmente. Se invece avete difficoltà a raggiungere il nido perché sta troppo in alto o in un luogo nascosto, non potete usare l’espediente del fumo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *