L’arnia che permette di prelevare il miele alla spina, senza disturbare le api

L'arnia che permette di prelevare il miele alla spina, senza disturbare le api

In un futuro non troppo lontano tutti potremmo avere un arnia automatica nel nostro giardino da cui ottenere miele freschissimo, letteralmente alla spina, senza il rischio di venire attaccati da uno sciame di api.

Non è fantascienza, ma quanto propone Flow Hive, l’ultima invenzione lanciata sulla piattaforma di crowdfunding Indiegogo, per facilitare il lavoro degli apicoltori e permettere davvero a chiunque di produrre miele.

Ideata in Australia da Cedar e Stuart Anderson, padre e figlio di Byron Bay, vicino Brisbane, Flow Hive mantiene la naturalità della produzione di miele, rendendo molto più semplice la raccolta.

Difatti l’estrazione tradizionale comporta diverse fasi delicate: sedare le api con il fumo, aprire l’arnia, ripulirla dalle api, raschiare il favo e, infine, estrarre il miele e filtrarlo, il tutto, ovviamente indossando una tuta protettiva.

Flow Hive invece, richiede un intervento umano limitatissimo, tutto ciò che si deve fare per raccogliere il miele, è girare un rubinetto. Questo semplice movimento, infatti, permette alle celle di scivolare leggermente, in verticale, aprendosi e lasciando così, scorrere il miele nei tubi all’interno dell’arnia, come fosse un distributore automatico.

E il risultato non sembra positivo solo per gli esseri umani, ma anche per le api che, in questo modo, non vengono più disturbate nella produzione. Per contribuire al progetto e sapere come acquistare Flow Hive consultate la pagina dedicata all’iniziativa su Indiegogo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *