Rubinetteria per i bagni moderni: qualche spunto e idea

rubinetto moderno a cascata

La rubinetteria in un bagno è il tocco finale che lo rende più o meno ricercato, più o meno attraente e più o meno eclettico. Con la rubinetteria ci si può sbizzarrire come quando si sceglie un outfit particolare perché il mercato offre davvero tante varianti e opportunità di scelta. Di sicuro troverete quello che rispecchia il vostro gusto e lo stile del bagno e anche il budget che avete a disposizione. Allora vediamo che genere di rubinetteria si adatta meglio ad un bagno in stile moderno.

Il rubinetto deve essere abbinato alla forma del sanitario e al colore predominante dell’ambiente. Partiamo innanzitutto dal miscelatore. Vi ricordate i vecchi rubinetti che avevano due manopole, una per l’acqua fredda, una per l’acqua calda? Oggi abbiamo la fortuna di poter installare un miscelatore unico che ci permette di gestire meglio la temperatura dell’acqua, che esce dal rubinetto.

Se dovete pensare ad un restyling di un vecchio bagno, potete tranquillamente continuare ad avere un rubinetto con due manopole. In commercio vi sono ancora tante soluzioni di questo genere. Anche se, per praticità, vi consigliamo di sostituire i vecchi rubinetti ed eliminare le due manopole separate. Dovrete solo sistemare i fori del lavandino, se non avete intenzione di cambiarlo e prevederne uno solo per il nuovo rubinetto con il miscelatore.

Il miscelatore monocomando ha un’unica leva o manopola per gestire sia il flusso dell’acqua che la temperatura. E si tratta del modello più acquistato perché ovviamente è il più comodo e veloce. Vi sono anche i miscelatori termostatici che grazie ad un termostato interno autoregolano la temperatura dell’acqua. Questi sono ottimi per la doccia e la vasca. Si può bloccare il sistema ed evitare che la temperatura superi i 38°C.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *