Come separare la cucina dal soggiorno: qualche suggerimento d’arredo

parete divisoria tra cucina e soggiorno

La nuova architettura per gli interni utilizzata negli ultimi anni, si è adattata ai limitati metri quadrati con cui vengono costruiti i nuovi appartamenti. Spesso si ricavano scale e piani abitativi in piccole strutture sfruttando gli spazi in verticale.

Così le cucine e soggiorni vengono uniti tra loro senza porte o muri divisori, in un unico open space. Si tratta di una soluzione senz’altro pratica che unisce il design agli spazi non tanto ampi.

Non più cucine abitabili quindi dove il tavolo centrale nella stanza è il re dell’arredamento e della abitabilità, ma un insieme unico che tende ad aprire lo sguardo e a vivere il tutto senza differenze.

Ma se si sente la necessità di accompagnare anche con gli occhi un arredamento del genere e ricreare una sorta di divisione tra i due ambienti, possiamo utilizzare i nostri stessi mobili per dividere la cucina dal soggiorno in maniera esteticamente piacevole.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *